Uccidono il figlio neonato e lo nascondono in un bidone di catrame: la terribile scoperta

hanno ucciso il figlio neonatoUna coppia è accusata dell’omicidio del figlio di una sola settimana di vita, trovato dalla polizia in un bidone di catrame. Loro negano di averlo ucciso

“Non avevo mai visto niente di simile in trent’anni di carriera”. Sono parole agghiaccianti quelle pronunciate dallo sceriffo del paese nel quale è stato rinvenuto il cadavere di un bimbo di una sola settimana, trovato all’interno di un bidone di catrame nel quale era stato nascosto. A compiere il macabro gesto, secondo la polizia, sono stati la madre ed il padre del piccolo Micah, tratti in arresto, come riportato dal Daily Mail. La vicenda è avvenuta in Texas, Stati Uniti: a finire in manette il 42enne Roland Grabowski e la 41enne Donna, moglie dell’uomo e madre del piccolo Micah. I due, nel corso dell’interrogatorio, hanno detto di aver trovato il piccolo senza vita al loro risveglio, deceduto a causa della sindrome della morte infantile. Presi dal panico avrebbero allora deciso di nascondere il cadavere nel bidone di catrame.

La ricostruzione della polizia

Ma le autorità non ritengono veritiera questa ricostruzione e a tal proposito lo sceriffo ha dichiarato: “Hanno preso il bambino, l’hanno avvolto in una coperta e immerso in un secchio di catrame da cinque galloni che hanno poi messo in un capanno dietro la loro residenza. In trent’anni ho visto molte cose folli, ma è la prima volta che trovo un bimbo in un secchio di catrame e spero che sia l’ultima”. Per chiarire le cause esatte della morte del piccolo verrà effettuata un’autopsia. Nel frattempo, durante le indagini, è emerso che l’uomo ha precedenti per violenza sessuale su un 12enne e su un 14enne. Al momento è indagato con la moglie per l’omicidio del piccolo e le accuse sono abbandono di un bimbo, abusi sul cadavere, manomissione e fabbricazione di prove false.