Abusi sessuali e violenze su un bimbo di soli 4 anni. Il piccolo è deceduto, arrestati i genitori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:39

bimbo ucciso padre Abusi sessuali e violenze su un bambino di soli 4 anni. 

Ad aggredire così brutalmente Noah Cuatro sarebbe stato suo padre, Jose Maria Cuatro Jr, 28 anni, che avrebbe perso la pazienza dopo un banale incidente domestico: lo riporta il Mirror.

Cuatro Jr, 28 anni, e la madre di Noah, Ursula Elaine Juarez, 26 anni, sono stati accusati di omicidio e tortura nei confronti del piccolo, che è deceduto nel luglio 2019 a Palmdale, in California.

Nonostante le evidenze, i due si sono dichiarati non colpevoli. Il padre del bambino nega anche di aver abusato sessualmente di suo figlio e di aver affermato che era quasi annegato in una piscina, cosa poi rivelatasi non vera (i suoi capelli erano asciutti e non c’era acqua nei suoi polmoni, riferiscono i medici).

La polizia locale sostiene invece che entrambi i genitori hanno torturato il piccolo Noah nei quattro mesi precedenti la sua morte.

“E’ annegato in piscina”, ma la realtà è un’altra 

I pubblici ministeri affermano che Cuatro era convinto che Noel non fosse suo figlio, ed è per questo che lo ha preso di mira: tuttavia i test del DNA hanno confermato che il bimbo era effettivamente figlio del 28enne.

Il giorno prima della sua morte il bimbo si era sporcato i pantaloncini, un particolare che aveva fatto arrabbiare suo padre: il 28enne lo ha picchiato, soffocato e presumibilmente ha abusato sessualmente di lui.

“È stato trasportato in ospedale. Nessun segno di annegamento, niente acqua nei polmoni. Ma ci sono segni di abusi fisici e sessuali”, ha detto un funzionario, secondo i documenti del tribunale.

L’autopsia ha mostrato che Noah aveva subito una serie di lesioni traumatiche tra cui diverse costole in via di guarigione, contusioni sparse e lesioni interne, inclusa una lacerazione del fegato.

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!