Coronavirus, Serie A 2020/21 a rischio? L’allarme del rappresentante dei medici

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:19

Serie A

Sono svariati i casi di calciatori risultati positivi al test per il coronavirus.

Il timore è che i casi continuino ad aumentare, rendendo difficile l’inizio del campionato 2020/21 (previsto per il prossimo 20/21 settembre): le squadre avrebbero infatti difficoltà a svolgere la preparazione precampionato, rendendo necessario lo slittamento dell’inizio.

LEGGI ANCHE => Serie A 2020/21: quando inizia il campionato? La data ufficiale è il 19 settembre

Ad esprimere il timore, il professor Gianni Nanni, capo dello staff sanitario del Bologna e rappresentante dei medici della Serie A nella commissione medica della Figc.

Avvicinato da Radio Kiss Kiss, il professor Nanni ha dichiarato: “I calciatori contagiati? Siamo preoccupati, è inutile nasconderlo. Se i casi dovessero essere aumentare ulteriormente ed essere rilevanti in alcune squadre al punto da far rimandare il ritiro o la preparazione, lo slittamento dell’inizio del campionato diventerebbe un’ipotesi molto concreta. Ovviamente, ci auguriamo tutti che questo non avvenga. Per questo raccomandiamo ai calciatori, in questi ultimi giorni di vacanza, di tenere comportamenti responsabili. Mi rendo contro che non si può vietare ai giovani calciatori di fare le loro vacanze. Ci auguriamo però che siano prudenti, e che rispettino tutte le indicazioni di cautela e prevenzione per evitare di contrarre il Covid-19″.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!