Kim Jong-un è in coma? Le indiscrezioni vorrebbero la sorella prendere il suo posto

Kim Jong-un

Kim Jong-un, leader della Repubblica Popolare Democratica di Corea, sarebbe in coma. Come riportato dal Daily Express, è solo questione di tempo prima che Kim Yo-jong, la sorella del leader, venga dichiarata ufficialmente come sua succeditrice al potere.

Non ci sono notizie ufficiali, ma delle dichiarazioni da parte di Chang Song-min, un collaboratore di Kim Dae-jung, vale a dire l’ex presidente della Corea del Sud.

Chang si dichiara convinto del fatto che Kim si trovi in coma, e afferma che visto che non è ancora stata stabilita la struttura della successione la sorella di Kim Jong-unviene portata alla ribalta perché il vuoto di potere non può durare a lungo”.

Infatti, pochi giorni fa si è verificato il passaggio di alcuni poteri da Kim Jong-un a sua sorella, Kim Yo-jong. La motivazione ufficiale è stata quella di dover “alleviare lo stress” del leader, tuttavia, questa notizia ha dato credito all’ipotesi che le condizioni di salute di Kim Jong-un non siano le migliori.

Kim Jong-un

Le affermazioni di Chang sono infatti molto chiare “nessun leader nordcoreano affiderebbe alcuno dei suoi poteri a un’altra persona a meno che non sia troppo malato per governare o non sia stato rimosso con un colpo di stato”.

Ciononostante abbiamo già assistito ad altri falsi allarme sulle condizioni di salute, e sulla presunta morte di Kim Jong-un. Ad aprile di quest’anno, infatti, molte testate hanno riportato la sua morte per poi ritirare subito la notizia, dopo la smentita giunta dai media della Corea del Nord.