In procinto di essere imbalsamata si risveglia: l’assurda storia di una 20enne dichiarata accidentalmente morta

Il personale dell’impresa di pompe funebri stava per iniziare il processo di imbalsamazione della giovane Timesha Beauchamp quando si sono resi conto che era ancora viva

Una storia quasi paranormale quella che arriva da Detroit, nel Michigan, dove una ragazza di soli 20 anni, erroneamente dichiarata morta dai medici, si è risvegliata mentre il personale dell’impresa di pompe funebri si stava preparando per imbalsamarla, predisponendo l’occorrente necessario per drenare il sangue dal corpo. 

Un’ora e mezza di ritardo che si è rivelata provvidenziale

La 20enne, che ha esigenze speciali dovute alla sua particolare condizione medica, era stata ritrovata domenica mattina esanime a seguito di un arresto cardiaco. La famiglia di Timesha ha immediatamente contattato i paramedici, che una volta giunti in casa hanno eseguito la RCP e altri metodi di rianimazione all’incirca per 30 minuti. Quando la Beauchamp non ha reagito alle manovre salva vita, è stata dichiarata morta sul posto dai paramedici, come ha riferito il capo dei vigili del fuoco di Southfield, Johnny Menifee.

Il corpo della paziente era stato rilasciato direttamente alla famiglia per prendere accordi con un’impresa di pompe funebri.

Geoffrey Fieger, avvocato della famiglia Beauchamp, ha detto a WXYZ che la madrina di Timesha, un’infermiera, ha detto ai paramedici di aver rilevato un polso. “Stavano per imbalsamarla, il che è più spaventoso se non avesse aperto gli occhi”, ha riferito Fieger, che ha aggiunto un altro dettaglio importante alla vicenda: nel trasporto della signorina Beauchamp dalla casa di famiglia all’impresa di pompe funebri c’è stato un ritardo di un’ora e mezza, e questo potrebbe essere stato cruciale per la sua sopravvivenza. 

Fonti hanno riferito a Local 4 che gli agenti di polizia avrebbero visto la 20enne muoversi e respirare dopo che era stata dichiarata morta, anche se a riguardo i medici hanno affermato che era un effetto del farmaco somministrato. 

Un portavoce dell’impresa di pompe funebri ha detto in una dichiarazione: “Dopo aver ricevuto l’autorizzazione dall’ufficio del medico legale della contea di Oakland è stata trasportata alla nostra agenzia di pompe funebri. Al suo arrivo nell’impresa, il nostro staff ha confermato che respirava”. I paramedici dei vigili del fuoco di Detroit hanno confermato che Timesha era ancora viva e l’hanno trasportata d’urgenza in ospedale.

Leggi anche -> La dichiarano morta dopo l’operazione, si risveglia dall’obitorio. L’incredibile caso di una 81enne

Leggi anche -> Prende l’MDMA ad un concerto e rischia di morire, dopo 34 giorni di coma si risveglia miracolosamente

Leggi anche -> Perù, 24enne si ‘risveglia’ al suo funerale

Leggi anche -> Francia, si risveglia dopo 14 ore donna dichiarata “clinicamente morta”