Elezioni 20 settembre 2020 dove e per cosa si vota: tra referendum e amministrative

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:11

Il prossimo 20 settembre gli italiani sono chiamati ad andare alle urne: scopriamo dove si vota e per cosa si andrà a votare.

A causa dello scoppio dell’epidemia da Coronavirus, in Italia sono state rimandate numerose votazioni regionali e amministrative. Il governo ha stabilito che le tornate elettorali verranno recuperate tutte tra il 20 ed il 21 settembre, giorno in cui si terrà anche il referendum costituzionale. In quei due giorni, dunque, tutti gli italiani in tutte le province saranno chiamati a recarsi alle urne per esprimere la propria preferenza sulla modifica richiesta dal governo al numero dei parlamentari. Spetterà dunque ai cittadini decidere se il numero dei propri rappresentanti al parlamento dovrà rimanere lo stesso o verrà diminuito.

Leggi anche ->Referendum taglio parlamentari, Salvini dopo il video virale: “Ho sempre votato sì e continuo a dire sì”

Per quanto riguarda invece le elezioni Regionali, si andrà a votare in Veneto, Campania, Toscana, Liguria, Marche, Puglia e Valle d’Aosta. In Veneto la corsa sembra essere tutta a favore della riconferma di Luca Zaia, il governatore ha infatti gestito in maniera impeccabile la pandemia ed ha guadagnato consensi tali da permettergli di oscurare anche la figura di Salvini all’interno della Lega. Discorso similare anche in Campania, dove la rielezione di De Luca non dovrebbe essere in discussione.

Leggi anche ->Coronavirus, Ricciardi ad Agorà: elezioni e riaperture delle scuole a rischio se la circolazione del virus riaumenta

Elezioni 20 settembre 2020: dove si terranno le amministrative

Il Referendum Costituzionale e le Elezioni Regionali sono quelle su cui è puntata l’attenzione di tutti. Molto del futuro politico del nostro Paese, infatti, verrà sancito dai risultati di queste votazioni. Con la votazione referendaria, infatti, si capirà se il governo gode dell’appoggio degli italiani sul taglio dei parlamentari, mentre dalle Regionali si capirà se l’opposizione riuscirà ha guadagnare la gestione di ulteriori zone, indebolendo il supporto regionale dei partiti al governo.

Saranno importanti però anche le elezioni amministrative, ecco le province con capoluogo nelle quali i cittadini sono chiamati al voto:  Agrigento, Andria, Arezzo, Aosta, Bolzano, Chieti, Crotone, Fermo, Enna, Lecco, Macerata, Mantova, Matera, Nuoro, Reggio Calabria, Trani, Trento, Venezia.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!