Le chiede di cambiare religione e sposarlo, 18enne rifiuta: la stupra, uccide e mutila

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:21

agghiacciante omicidioHa violentato, sgozzato e mutilato una ragazza di 18 anni perchè aveva rifiutato di cambiare la sua religione e di convolare a nozze con lui. L’uomo incastrato dalle telecamere

Un caso di femminicidio a dir poco agghiacciante quello verificatosi in India, nei campi dell’Uttar Pradesh, dove è stato rinvenuto il cadavere di una ragazza di soli 18 anni, sgozzata e mutilata dopo essere stata struprata. Ad incastrare l’autore del folle gesto sono state le telecamere di videosorveglianza ed una serie di prove raccolte e scoperte sul corpo della vittima: l’assassino è un uomo che lavorava nella sartoria nella quale la 18enne si serviva per farsi ricamaere i vestiti. Mohd Dilshad, questo il suo nome, ha appreso parlando con lei che la famiglia stava organizzando le sue nozze: a quel punto l’uomo ha cercati di farle cambiare religione perchè sposasse lui e dunque di rinnegare la sua appartenenza. Lei ha rifiutato e a quel punto ha iniziato a perseguitarla, per poi violentarla e ucciderla, sgozzandola con un coltello. Infine l’ha mutilata e ha abbandonato il cadavere nei pressi di uno stagno, a poca distanza dal villaggio in cui viveva.

La confessione dell’assassino: uccisa al culmine di una lite

I parenti della vittima sapevano che la giovane era uscita di casa per recarsi a visitare una vicina città e compilare un modulo per la richiesta di una borsa di studio. Ma non vedendola rientrare si sono preoccupati allertando le forze dell’ordine. Lo zio, interpellato dai media, aveva dichiarato: “Non so davvero cosa dire o chi sospettare. Non sospettiamo nessuno “. L’uomo ha confessato di averla violentata al culmine di un’accesa discussione con la ragazza che, come emerso nel corso delle indagini, apparteneva alla categoria de dalit del sistema sociale e religioso induista.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!