Matteo Salvini contro la ministra dell’Istruzione: “La Scuola Italiana merita di meglio. Azzolina bocciata!”

Salvini e laAzzolina

E’ il giorno degli attacchi a Lucia Azzolina da parte di Matteo Salvini.

Il leader della Lega attacca la ministra dell’Istruzione (con cui ha già avuto diversi scontri verbali a distanza e con cui potrebbe confrontarsi in tv il prossimo 3 settembre, secondo quanto annunciato dallo stesso Salvini a In Onda tre giorni or sono) e Ansa ha riportato le sue parole:

“Assumere le migliaia di insegnanti precari che, da anni, già lavorano nelle scuole coi nostri figli. Stabilizzare almeno 20.000 insegnanti di sostegno per non lasciare indietro i bimbi disabili. Collaborare con le scuole pubbliche-paritarie per trovare le 10.000 aule mancanti. Dotare tutte le scuole di termoscanner, per misurare la febbre ai bimbi all’ingresso. Dimenticare la mascherina obbligatoria per i bimbi in classe, una inutile e pericolosa follia. Smetterla di giocare coi banchi con le rotelle, di litigare con sindacati, presidi, insegnanti, governatori e famiglie. Queste le proposte della Lega. Il ministro è in grado di attuarle?No. Alla riapertura dei lavori, presenteremo una mozione di sfiducia a nome di 8 milioni di studenti e famiglie, di un milione di insegnanti, dei presidi e del personale scolastico tutto. La Scuola Italiana merita di meglio. Azzolina bocciata!

A sostegno della sua bocciatura, Salvini ha poi pubblicato sulla sua pagina Facebook un articolo in cui si sostiene gli italiani abbiano a loro volto bocciato l’operato della Azzolina:

La maggioranza assoluta degli italiani vuole le dimissioni della Azzolina. E tu come la pensi?

Pubblicato da Matteo Salvini su Giovedì 27 agosto 2020