Ragazzi adolescenti rapiti, stuprati e sepolti vivi in un cimitero: salvi per miracolo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:44

Due ragazzi adolescenti hanno vissuto un vero e proprio incubo e sono vivi per miracolo dopo aver subito torture, violenze sessuali ed essere stati sepolti.

Quanto accaduto a due ragazzi adolescenti a Solna (Svezia) ha dell’incredibile e li segnerà a vita. I due giovani si trovavano a camminare in un parco quando sono stati avvicinati da due ragazzi più grandi che gli volevano vendere della droga. Gli adolescenti, però, hanno rifiutato garbatamente la proposta e speravano che questo sarebbe bastato per fare ritorno a casa.

Leggi anche ->Bimbo di 5 mesi sepolto vivo nella foresta sopravvive per miracolo

I pusher, però, hanno insistito e quando hanno capito che le insistenze non sarebbero state sufficienti, hanno cominciato ad usare la violenza. Li hanno costretti a seguirli all’interno di un cimitero vuoto, quindi li hanno feriti con un coltello alle gambe per impedirgli di scappare. Da quel momento in poi è cominciata una vera e propria tortura. I due aggressori li hanno anche costretti a denudarsi sotto minaccia di morte, quindi li hanno stuprati.

Leggi anche ->Kazakistan, uomo accusato del rapimento e stupro di una bambina rischia il linciaggio da parte della folla

Ragazzi torturati e sepolti vivi: li salva un passante

Non contenti, i due aggressori hanno deciso di ucciderli nel modo più brutale che gli è venuto in mente: seppellendoli vivi. Probabilmente hanno pensato che il cimitero fosse il posto ideale affinché il loro efferato crimine rimanesse impunito. Per fortuna un passante si è reso conto che qualcosa non andava ed ha chiamato la polizia.

La mattina dopo, intorno alle 8.39, i due giovani sono stati ritrovati completamente nudi e feriti, ma ancora in vita. Secondo i primi report i due giovani erano responsivi, dunque, dovrebbero sopravvivere a questa terrificante vicenda. Solo 7 minuti dopo il ritrovamento il primo colpevole, un ragazzo di 18 anni, è stato arrestato; 16 minuti dopo è stato arrestato anche l’altro aggressore, un ragazzo di 21 anni.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!