Donna francese si denuda su ponte sacro per promuovere attività: rischia fino a tre anni di carcere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:25

Il ponte sacro di Lakshman Jhula

Una donna francese rischia una condanna al carcere dopo essere stata arrestata per essersi denudata – per girare un video – su un ponte sacro in India.

La 27enne potrebbe essere condannata fino a un massimo di tre anni dopo la vicenda che ha scatenato l’indignazione nella città indiana di Rishikesh: lo scorso giovedì sul ponte Lakshman Jhula (ponte che connette due sponde del Gange e che ha un forte valore simbolico) la donna s’è filmata mentre saltellava nuda ed ha p oi caricato il video online.

Il capo della stazione di polizia dove è stata poi portata la donna ha detto all’Afp: “Forse in Francia queste cose non sono considerate discutibili. Ma la città di Rishikesh è un luogo sacro e il Lakshman Jhula è il luogo in cui Ram, suo fratello Lakshman e la moglie Sita (divinità indù, ndr) hanno attraversato il Gange”.

Marie-Helene, questo il nome della ragazza coinvolta nella vicenda – adesso libera su cauzione, è bloccata in India da marzo quando la pandemia ha di fatto bloccato il mondo intero.

Dichiara che il video avrebbe dovuto avere un valore promozionale, per provare a vendere le collane di perline che produce.

In tal senso il poliziotto ha continuato: “Ci ha detto che vende collane di perline online e che le riprese avevano lo scopo di promuovere la sua attività”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!