Il sindaco pescatore: la storia vera di Angelo Vassallo, sindaco ucciso dalla mafia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:57

Angelo Vassallo

l sindaco pescatore è il film che andrà in onda stasera, ispirato alla vera storia di Angelo Vassallo.

Stasera, domenica 30 agosto 2020, andrà in onda in prima serata su Rai 1, il film: Il sindaco pescatore, basato sulla vera storia di Angelo Vassallo.

Ma chi era costui?

Andiamo a scoprirlo insieme.

Il sindaco pescatore: la vera storia

Angelo Vassallo è nato a Pollica, il 22 settembre 1953.

Inizia la sua carriera politica come consigliere provinciale a Salerno, per il partito politico La Margherita.

In seguito esercita la carica di sindaco di Pollica, per il Partito Democratico, in tre mandati, dal 1995 al 2010.

Inoltre ricopre anche il ruolo di presidente della Comunità del parco, organo del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

Viene soprannominato: Il sindaco pescatore, per via del suo forte spirito ambientalista, che lo porta a combattere per la tutela dell’ambiente.

Una frazione comunale di Pollica, denominata Pioppi, è stata la base di numerosi studi a favore della dieta mediterranea, infatti molti studiosi venivano nella stagione estiva, per approfondire l’argomento.

Vassallo nel 2017, si attiva per promuovere la dieta mediterranea, per via dei suoi numerosi vantaggi sulla salute e per far sì che essa potesse essere inclusa tra i Patrimoni orali e immateriali dell’umanità.

Il 16 novembre del 2010, viene approvata la proposta a Nairobi, nel corso del 3° Comitato del Patrimonio Culturale Immateriale dell’UNESCO.

Angelo Vassallo viene largamente riconosciuto per questo.

La morte Franco Mastrogiovanni

Vassallo subisce numerose polemiche a causa di un fatto avvenuto il 1° agosto del 2009, quando concede l’autorizzazione per effettuare un trattamento sanitario obbligatorio all’insegnante Franco Mastrogiovanni.

Quest’ultimo viene trattato come una bestia in ospedale, dove dopo essere stato sedato, viene legato ad un letto e lasciato nudo per più di 87 ore.

Franco prova a chiedere aiuto, sanguina dai polsi e dalle caviglie, ma nessuno accorre in suo soccorso, finchè la morte non lo porta via con sé.

Per fortuna una piccola telecamera di sicurezza riesce a filmare il tutto.

Angelo Vassallo

L’omicidio di Angelo Vassallo

Intorno alle 22.15 del 5 settembre del 2010, ad Acciaroli, Vassallo viene ucciso mentre è alla guida della sua auto, da 9 colpi di pistola, di cui 7 andati a segno.

Nonostante non si abbia un colpevole certo, si ipotizza che l’omicidio possa essere stato commesso dalla camorra.

Forse a causa delle azioni del sindaco per la tutela dell’ambiente.

Nel 2015 viene indagato per l’omicidio Bruno Humberto Damiani.

Il funerale di Angelo Vassallo

Il funerale di Angelo Vassallo si è svolto ad Acciaroli, il 10 settembre 2010.

Molte autorità politiche erano presenti, tra cui il leader del PD Pierluigi Bersani e il leader di Sinistra Ecologia e Libertà, Nichi Vendola.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!