Sta per arrivare il “taxi volante”, primi voli nel 2024. Sarà economico e non impatterà sull’ambiente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:19

taxi volante L’azienda britannica Vertical Aerospace ha appena svelato il progetto di un rivoluzionario “taxi volante”. 

L’aereo elettrico a decollo e atterraggio verticale (eVTOL), soprannominato VA-1X, potrebbe iniziare ad accettare passeggeri molto presto: stando a quanto affermato dall’azienda, i primi voli potrebbero partire già nel 2024.

“La tecnologia eVTOL rivoluzionerà i viaggi, combinando la sicurezza delle compagnie aeree commerciali con i vantaggi economici e ambientali dell’elettrificazione del volo”: sono le parole di Michael Cervenka, CEO di Vertical Aerospace, al quotidiano britannico “Mirror”.

“Con il lancio del VA-1X, siamo orgogliosi di portare eVTOL un passo avanti verso l’adozione del mercato di massa e supportare la prossima era dell’aviazione – ha poi aggiunto Cervenka – In Vertical Aerospace crediamo che le persone dovrebbero essere in grado di spostarsi rapidamente e in modo economico senza sacrificare il pianeta”.

Zero emissioni e prezzo non eccessivo: l’obiettivo di Vertical Aerospace

VA-1X ha un’apertura alare di 15 metri e una lunghezza di 13 metri. Il taxi volante sarà in grado di volare a velocità impressionanti: fino a 240 km all’ora con un’autonomia di 160 km. Per farla breve, i passeggeri potranno viaggiare da Londra a Brighton in circa 30 minuti.

Il taxi volante sarà alimentato da una batteria agli ioni di litio, in modo tale da renderlo completamente privo di emissioni.

Vertical Aerospace ha voluto rassicurare anche sul prezzo dei viaggi. “Il nostro obiettivo è quello di rendere il VA-1X molto più economico rispetto ai voli in elicottero, rimuovendo uno dei principali ostacoli ai viaggi aerei ecocompatibili”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!