Anziano brutalmente aggredito fuori dall’appartamento muore dopo giorni di ricovero in ospedale

Emiliano Lombardi, l’anziano selvaggiamente aggredito fuori dal proprio appartamento, è deceduto a causa delle ferite dopo giorni di ricovero in ospedale.

Lo scorso 16 agosto Emiliano Lombardi, 84enne di origini italiane da decenni trasferitosi a Perth (Australia), si trovava in casa da solo ed ha avvertito dei rumori provenire dall’esterno della propria abitazione. Uscito per controllare cosa stesse capitando, l’anziano è stato brutalmente aggredito con un pezzo di vetro. L’aggressore si è poi dileguato lasciandolo con orribili ferite in volto. Le immagini dell’uomo dopo la denuncia dell’accaduto alla polizia fanno impressione e mostrano l’entità delle ferite che l’aggressore gli ha lasciato senza una ragione.

Leggi anche ->Anziano chiama la polizia in lacrime: “Non ho soldi, non mangio da 5 giorni”. Gli portano la spesa

In seguito a quella brutale aggressione, gli agenti hanno chiamato i soccorsi e lo hanno fatto medicare sul posto. Le lesioni causate al suo volto, tuttavia, era troppo profonde ed i paramedici hanno deciso di portarlo in ospedale per farlo curare in maniera più approfondita. Nei giorni in cui Emiliano è rimasto ricoverato in ospedale, i vicini di casa si sono occupati di curare il suo giardino ed i suoi animali, sperando che al suo ritorno avrebbe potuto riprendere la sua quotidianità.

Leggi anche ->Anziano preso a pugni e calci da un medico nel leccese: tutta colpa di una ricetta – VIDEO

Anziano aggredito fuori dall’appartamento muore dopo giorni di ricovero

Una volta in ospedale le condizioni dell’anziano sono peggiorate ed è stato necessario un ricovero in terapia intensiva. I medici hanno fatto il possibile per salvargli la vita ma alla fine, lo scorso 31 agosto Emiliano è deceduto. In correlazione con l’aggressione, gli agenti hanno portato in carcere un 28enne sospettato di essere l’aggressore dell’anziano. L’uomo è stato accusato di aggressione a mano armata (accusa che verrà tramutata in omicidio) e sarà detenuto sino al 15 settembre, giorno in cui si dovrà presentare davanti alla corte. Nelle scorse ore la polizia ha arrestato un 24enne che si presume abbia preso parte all’aggressione dell’anziano deceduto.