11 gattini rapiti in un piccolo paese, gli abitanti tremano. In passato altri felini uccisi da una baby gang

gattini cinderfordGatti rapiti da una banda di adolescenti per sottoporli ad un macabro rituale di iniziazione.

E’ quello che temono i residenti di Cinderford, un piccolo centro inglese situato nei pressi della Foresta di Dean, nel Gloucestershire. Gli abitanti hanno anche creato un gruppo su Facebook per raccogliere informazioni sulla scomparsa improvvisa di 11 gattini.

Quattro anni fa, Cinderford è stata scossa da cinque rapimenti di gatti in un breve lasso di tempo: un fatto che ha spinto la polizia locale ad avviare un’indagine, come rivela il Daily Star Online.

Il primo micio ad essere interessato da questi strani avvenimenti è stato Budley, un gatto di 17 anni. Nel 2016 qualcuno gli ha sparato alla zampa posteriore, provocandogli una ferita talmente devastante da costringere i veterinari ad abbattere il povero animale.

Poco tempo dopo il corpo di un gatto senza testa è stato scoperto in un vicolo cieco del paese. Gli ufficiali rivelarono che molto probabilmente un gruppo di adolescenti stava uccidendo i gatti come parte di una cerimonia di iniziazione.

E ora la gente del posto è convinta che stia accadendo di nuovo.

Tanti proprietari denunciano la recente scomparsa dei loro gatti a Cinderford

Paul Green, 47 anni, non vede il suo amato gatto bianco e marrone, Squiggle, dal 9 giugno. L’agente di sicurezza ha creato una pagina Facebook per segnalare il felino scomparso, rimanendo scioccato nello scoprire che Squiggle non è l’unico gatto scomparso dalla piccola città.

Sono molti, infatti, i proprietari di gatti a Cinderford che denunciano la scomparsa dei propri gattini: da settimane non si hanno notizie di Nala, Puss Puss, Jack, Thomas, Solar, Slinky, Smokey, Joe e Bella.

“C’era una banda di adolescenti a Cinderford qualche anno fa che andava in giro mutilando i gatti e lasciandoli morti – scrive Paul sul gruppo che conta già molti iscritti – Forse sono tornati”.