Ha 19 anni ma vive come se avesse 10 mesi. Nessun medico riesce a capire la patologia di Daisy

daisy bambina 19 anniUna donna di 19 anni è rimasta “congelata nel tempo come una bambina di 10 mesi”. 

La storia raccontata dal quotidiano britannico Mirror vede come protagonista Daisy Rainey, una 19enne vittima di una condizione misteriosa che i medici non sono stati ancora in grado di diagnosticare.

La mamma di Daisy spiega che la 19enne può camminare, ma in ogni altro aspetto delle sue azioni e della comprensione del mondo è ancora una bambina.

Daisy, che vive a Cardiff, in Galles, è spesso con il suo ciuccio, indossa i pannolini e deve essere nutrita e vestita.

Proprio come una bimba, dipende completamente da mamma Annie, 53 anni, papà Nick, 56 anni, e il suo affettuoso fratello Harvey, 22 anni.

Un quadro tutt’altro che semplice, aggravato anche dal fatto che Daisy è a rischio costante di crisi epilettiche gravi.

La madre Annie ha scritto un libro per raccontare la difficile esperienza

Per quasi due decenni la famiglia Rainey ha cercato delle risposte, ma le condizioni di Daisy hanno mandato in tilt tutti gli specialisti consultati.

Mamma Annie, che è la principale badante di Daisy, ha scritto un racconto incredibilmente commovente dove racconta tutta la fatica nel crescere sua figlia, chiamato “Daisy Can’t Talk”.

Annie, che nel libro descrive con dettagli struggenti ogni aspetto della vita di Daisy, ha detto di aver realizzato l’opera per far sapere alla gente “cosa vuol dire davvero crescere qualcuno come Daisy” per quasi 20 anni.

“Non abbiamo mai avuto una diagnosi in quasi 20 anni. Abbiamo fatto dei test genetici, ma a Daisy non è mai stata diagnosticata una malattia – racconta la madre – Si pensava avesse la sindrome di Retts, ma le ragazze affette da questa patologia tendono ad essere molto magre e molto piccole. Daisy è esattamente l’opposto”.