“Il Covid non esiste, liberiamo l’Italia”. Negazionisti, antivaccinisti e neofascisti in piazza a Roma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:13

coronavirus negazionisti manifestazione “Il Covid è una truffa, liberiamo l’Italia”. 

E’ questo uno degli slogan che animerà la manifestazione di domani, sabato 5 settembre, in programma a Roma. I protagonisti di questa giornata di protesta sono i seguaci delle teorie del complotto, ma anche gli antivaccinisti, spalleggiati da neofascisti e destre estreme. Tutti uniti per combattere quella che definiscono una vera e propria “dittatura sanitaria”.

Tra le forze politiche che prenderanno parte alla manifestazione c’è anche Forza Nuova, che prova nuovamente a farsi sentire dopo la pessima figura rimediata al Circo Massimo in occasione della protesta messa in piedi da alcuni gruppi ultras (e terminata con una rissa tra i partecipanti stessi, ndr).

Oltre ai neofascisti, scenderanno in piazza coloro che negano l’esistenza del coronavirus, i no vax e anche i più accaniti cospirazionisti anti-5G.

Saranno presenti anche Fusaro e Taormina

Mancheranno invece i gilet arancioni del generale Antonio Pappalardo, tutt’altro che favorevole a condividere la piazza con l’estrema destra.

Parteciperanno anche diversi volti noti che negli ultimi mesi hanno spalleggiato le teorie negazioniste, criticando fortemente il governo Conte per le misure intraprese per combattere la pandemia. Il filosofo Diego Fusaro, ad esempio, ma anche l’avvocato Taormina.

Gianni Cuperlo, membro della Direzione Nazionale del PD, ha commentato l’evento con un post sulla sua bacheca Facebook: “In quella piazza domani si recherà offesa e insulto a migliaia di medici, infermieri, operatori sanitari, morti in questi mesi per tutelare il futuro di tutti”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!