Uccide la moglie e spara a due vicine: raptus di follia giustificato dall’omicida come ‘anni di astinenza’

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:37

L’uomo è stato accusato di aver sparato alla moglie per poi aprire il fuoco sulle vicine, una ragazza 12enne e la sorella maggiore

Rischia 80 anni di carcere Jason Michael Mesich, l’uomo accusato di aver ucciso sua moglie, la 47enne Angela Lynn Mesich dopo una discussione per mancanza di sesso prima di dare di matto finendo per sparare le sue vicine, una di 12 e una di 29 anni.

Se condannato rischia 80 anni di carcere

L’uomo 48enne dovrà ora affrontare tre accuse di omicidio di secondo grado e potrebbe essere condannato a un massimo di 80 anni di carcere.

Come riferito dalla testata locale, CBS Minnesota, gli agenti sono stati chiamati in una casa domenica intorno alle 23:00 a seguito di diversi rapporti di spari e possibili vittime, giungendo sul posto ​​mentre udivano altri spari all’interno della casa.  

Gli ufficiali sono entrati nel garage della casa e hanno trovato il corpo di Angela Lynn Mesich. La donna era stata colpita più volte al collo e alla parte superiore del busto. Dopo una situazione di stallo, la polizia è entrata in casa e ha trovato Jason Mesich nel seminterrato, dove ha continuato a sparare all’incirca 40 colpi, urlare e lanciare oggetti prima di arrendersi definitivamente alla polizia.

Mesich ha detto agli investigatori che non ricorda molto delle sparatorie, ma ha raccontato che tutto è iniziato perché lui e sua moglie hanno litigato in garage sulla mancanza di sesso nella coppia. Ha detto che “probabilmente” è entrato in casa e ha preso una pistolaQuando è tornato al garage, ha raccontato che sua moglie ha cercato di colpirlo e lui l’ha colpita alla clavicola con due pugni. Ha poi detto che lei gli aveva detto di spararle, e che lui lo ha fatto, pensando di aver “svuotato” la pistola per assicurarsi che fosse morta.

La condizione delle due sorelle

Dopo che Mesich si è arreso, alla polizia è stato riferito che le vicine di casa Makayla Saulter-Outlaw, 12 anni, e Canisha Saulter, 29 anni, erano state ferite. Makayla è stata colpita alla testa ed è in condizioni critiche da martedì, mentre Canisha è stata colpita più volte alle gambe ed è in gravi condizioni anche lei. La madre delle sorelle ha detto agli investigatori che in quel momento la famiglia stava caricando un camion in movimento. Hanno riferito che Mesich è uscito dal nulla e ha aperto il fuoco sulla famiglia, colpendo le sorelle ma mancandone altre. La zia delle vittime ha anche detto che Makayla ha protetto la nipote di 1 anno da Mesich. La maggior parte della famiglia era già nel camion in movimento e in un altro veicolo, e hanno trasportato le sorelle in un ospedale locale.

Leggi anche -> Temeva lo tradisse: uomo in preda alla paranoia accusato di aver ucciso la moglie

Leggi anche -> Dramma di Solingen, madre uccide 5 figli ma ne salva uno mandandolo a casa della nonna

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!