Coronavirus, in piazza a Roma migliaia di No Mask. Speranza: “Piazza di negazionisti fa rabbrividire”

Ansa parla di “alcune decine di manifestanti”, ma le immagini mostrano una quantità di manifestanti decisamente più imponente di alcune decine (ad occhio, parleremmo di alcune migliaia).

Si definiscono No Mask, ma sono semplicemente i negazionisti del coronavirus.

Sono scesi in piazza a Roma, da Circo Massimo a Bocca della Verità – sfilando dietro una grande bandiera tricolore e scandiscono a tratti “libertà”.

Tante le bandiere tricolore, poche le mascherine (ma d’altra parte c’è coerenza con un movimento che si definisce “No Mask”), pressoché nullo il distanziamento sociale.

Tanti i cartelloni mostrati dai manifestanti: “Non toccherete i nostri bambini”, “Governo criminali assassini”. Ma anche alcuni con messaggi in inglese: “Make Italy Great Again”, “Liberty once lost is lost forever”.

Dal canto suo, il ministro della Salute Roberto Speranza ha così parlato di questa piazza: “Vedere una piazza di negazionisti sinceramente fa rabbrividire. Le regole fondamentali, la mascherina e il distanziamento devono essere veramente rispettati da tutti. Il Paese sia unito rispetto a questa sfida”.