Incornato da un toro durante la “corsa camarghese”: morto a soli 23 anni

il decesso durante la gara in FranciaStava prendendo parte ad un appuntamento tradizionale del sud della Francia quando un toro lo ha incornato provocandogli ferite mortali. Kevin è deceduto in ospedale

Stava partecipando ad uno degli eventi della corsa camarghese, noto spettacolo di tauromachia che si tiene in diverse località del sud della Francia, quando è stato mortalmente incornato da un toro. È morto così, a soli 23 anni, Kevin Bruguière, dopo aver sfidato un toro che lo ha però colpito senza lasciargli scampo. A differenza della corrida, nel caso della corsa camarghese lo scopo del “rasenteur”, vestito interamente di bianco, è quello di riuscire a rubare al toro la coccarda, che di solito viene posizionata tra le corna dell’animale; il tutto utilizzando esclusivamente un gancio. Inoltre, a differenza della Spagna, in questo caso il toro ha dimensioni inferiori e le corna vengono rivolte verso l’alto; in alcuni casi vengono impiegati, in alternativa, i buoi.

Il toro lo ha sollevato in aria e scagliato contro un muro

Il giovane, che stava “imparando” le tecniche alla base di questa gara, è stato violentemente colpito dall’animale. L’incidente è avvenuto nel corso di una competizione della lega taurina occitana riservata ai giovani principianti a Vallabregues. Il toro ha sollevato con le corna l’intero corpo di Kevin per poi lanciarlo con violenza oltre la ringhiera di legno. Il 23enne ha urtato contro un muro piombando a terra privo di sensi. I soccorritori sono intervenuti immediatamente e lo hanno trasportato con l’elisoccorso all’ospedale Carremeau di Nimes ma le sue ferite erano troppo gravi e poche ore dopo è deceduto. L’incidente ha sconvolto l’intero Paese: se infatti in Spagna episodi del genere sono più comuni, in Francia accadono molto di rado.