Dramma sul lavoro: è morto Francesco Gennero, il 25enne che aveva provato invano a salvare il fratello

I fratelli Gennero, morti nel cuneese

Era in condizioni gravissime e non ce l’ha fatta Francesco Gennero, 25enne di Cavallermaggiore, cittadina nel Cuneese, vittima di un incidente sul lavoro nell’azienda agricola di famiglia.

Francesco aveva provato a salvare il fratello Davide, 22 anni, rimasto bloccato nel silos dove si trovava il triturato di mais le cui esalazioni del gas (i fumi di fermentazione del mais) sono risultate per lui fatali.

A distanza di tre giorni, durante i quali è stato in coma irreversibile, anche Francesco si è dovuto arrendere con la vicenda che assume così contorni ancora più tragici.

Come riportato dall’Ansa si attende adesso solo il parere legale della commissione medica per la dichiarazione di morte.

Nonostante i tentativi dei sanitari, Francesco non ha mai dato segni di ripresa.

L’incidente è avvenuto il 3 settembre poco dopo le 8. Davide stava livellando il mais tagliato il giorno prima e insilato nel grande silos dell’azienda, quando il fratello Francesco si è accorto che aveva perso i sensi e si era accasciato a terra.

Sceso nel silos anche lui, ha subito la stessa sorte.

Vano l’immediato intervento del padre Claudio, che è riuscito ad entrare e a portare i due figli sul tetto del silos: Davide era già morto, mentre Francesco si è dovuto arrendere dopo tre giorni in rianimazione in condizioni gravissime.