Giovane infermiera bullizzata per una rara malattia dermatologica: “Nessuno ti amerà”

Q’Londa Harden, infermiera dell’Alaska, è affetta fin dall’adolescenza dalla sindrome di Stevens-Johnson che diventa particolarmente acuta durante il ciclo mestruale 

L’infermiera 26enne Q’Londa Harden, originaria dell’Alaska, è affetta dalla sindrome di Stevens-Johnson, una rara patologia che consiste in un’ipersensibilità cutanea che si manifesta principalmente attraverso un importante desquamazione degli strati della pelle.

La patologia, che le è stata diagnosticata quando aveva 16 anni, si acutizza particolarmente quando Q’Londa assume nuovi farmaci o ha picchi ormonali, come ad esempio quando ha il ciclo mestruale. Dal momento della diagnosi, la giovane operatrice sanitaria ha subito fasi alterne di riacutizzazione nonostante prenda la pillola anti concezionale,  particolarmente utile nella gestione dei livelli ormonali nel sangue.

Una delle fasi peggiori per Q’Londa è avvenuta lo scorso giugno 2020, quando la giovane infermiera ha avuto un picco ormonale causato dalle mestruazioni; l’episodio di infiammazione l’ha lasciata senza pelle nelle regioni vaginali, anali, e per la prima volta ha manifestato desquamazioni importanti anche su seno, collo, cosce e gambe.

Dopo questo episodio Q’Londa è stata ricoverata in ospedale per quattro giorni, dove ha assunto antidolorifici per via endovenosa e cure da infermieri che si sono occupati della sua pelle piena di dolorose vesciche.

E’ stata bullizzata da uno sconosciuto per il suo aspetto

La 26enne fortunatamente ha accanto a lei il fidanzato 28enne Ashton che la sostiene e l’aiuta nei momenti di peggiore difficoltà.

“So che si sta per manifestare una reazione cutanea perché è come se qualcuno stesse dando fuoco al mio corpo. C’è una costante sensazione di bruciore e stiramento della pelle” ha raccontato Q’Londa, che ha aggiuntoI miei occhi, le labbra, le orecchie e la vagina si gonfiano. Il mio corpo si ricopre di vesciche, le vesciche si aprono, la mia pelle si stacca”.

Un dolore difficile da immaginare, e che bisognerebbe provare letteralmente sulla propria pelle per comprendere realmente la condizione di disagio che i pazienti affetti da questa malattia sono condannati a sentire. Ma la sensibilità di immedesimarsi negli altri non è una dote conosciuta a tutti. Sono moltissime, infatti, le persone che fissano Q’Londa ogni volta che è in pubblico e che commentano ad alta voce “cosa c’è che non va nella sua pelle?”.

L’episodio peggiore di bullismo che la ragazza abbia mai dovuto subire riguarda le cattivissime considerazioni fatte da un uomo nei suoi confronti: il vile sconosciuto ha detto a Q’Londa che nessuno l’avrebbe mai amata a causa del suo aspetto esteriore.

“All’inizio i commenti mi hanno ferita e mi hanno reso triste e imbarazzata. Ma devo rendermi conto che non posso farci niente e non conosci queste persone, quindi chi se ne frega! Probabilmente non le rivedrai comunque”, ha commentato la ragazza dopo aver raccontato l’episodio di bullismo.

Ho bisogno che le persone abbiano più empatia e rispetto per le altre persone come me”, ha giustamente affermato. Nonostante non vi siano cure efficaci che siano in grado di bloccare totalmente la patologia, Q’Londa non si da per vinta, e ritiene del tutto inutile rimanere a compiangersi su una sedia, tanto “questo non lo farà andare via, quindi scelgo di cercare di trovare i lati positivi in ​​questa situazione”, ha detto la coraggiosa ragazza,  che sta ipotizzando di seguire un innovativo trattamento chemioterapico che la possa indurre prima in menopausa e bloccare i suoi livelli ormonali, ma non prima di valutare l’idea di congelare i suoi ovuli qualora volesse avere dei figli in futuro.

Leggi anche -> “Mamma, voglio morire”, donna decide di condividere un video del figlio per lottare contro il bullismo

Leggi anche -> Bimbo muore per rara malattia genetica: la Disney dice no all’uso dell’immagine di spiderman sulla lapide

Leggi anche -> Madre denuncia le studenti per bullismo contro la figlia: la picchiano a sangue

Leggi anche -> Matteo Salvini mette in ridicolo un ragazzo dislessico su Facebook: “Cyberbullismo inaccettabile” – VIDEO