Madre in punto di morte costretta a scegliere quale figlia avere accanto: lo straziante racconto

donna cattermole e suo figlio charlie

A causa delle misure di restrizione per via della pandemia da Coronavirus, a una donna è stato chiesto di scegliere quale delle figlie avere accanto negli ultimi momenti della sua vita.

La donna di 86 anni si trova in cura con un trattamento palliativo ed è affetta di una patologia al fegato. Gli ultimi sei mesi sono stati per lei resi ancora più difficili dall’impossibilità di vedere la sua famiglia, se non attraverso la finestra della camera da letto.

Da quando ha avuto inizio il lockdown la donna si trova in una casa di cura a Norwich, nel Regno Unito. Sua figlia, Donna Cattermole di 53 anni, ha spiegato che non riesce a vedere sua madre di persona dallo scorso 15 marzo, “Sono devastata dall’idea di non poter fare nulla.

Stabilire chi sarà l’unica persona a poterle stare accanto non è facile, in questi terribili mesi a Donna Cattermole così come alle sue sorelle, Beverly e April, e a suo figlio Charlie, è stato possibile far visita alla madre parlando con lei solo attraverso la finestra.

LEGGI ANCHE => Allarme peste bubbonica: terza vittima nel giro di due mesi in Mongolia

Non credo che la rivedrò”, rivela la Donna Cattermole, che non può nemmeno abbracciare sua madre e fa appello al governo di aiutare finalmente le case di cura che, dall’inizio della pandemia “sono state terribilmente trascurate”.