Donna di 86 anni violentata mentre andava a comprare il latte: la vicenda scuote l’India

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:29

La donna ha supplicato al suo aggressore di fermarsi, ed è stata messa in salvo dagli abitanti del posto che hanno sentito le sue grida

Una donna di 86 anni è stata violentata in una fattoria da un uomo che le aveva offerto un passaggio per comprare il latte. L’episodio è avvenuto lunedì sera nella regione di Chhawla, a Delhi ovest, in India.

L’anziana è stata aggredita mentre aspettava il fattorino del latte

La vittima stava aspettando che il fattorino del latte passasse, quando ad un certo punto un uomo l’ha adescata. Swati Maliwal, capo della Delhi Commission for Women (DCW), ha detto alla BBC: “Le ha detto che il suo regolare fattorino non sarebbe venuto e si è offerto di portarla nel luogo dove avrebbe potuto prendere il latte”.

La vittima, una volta salita a bordo del veicolo, è stata condotta presso una fattoria vicina ed è stata violentata. La donna ha raccontato alla polizia che, piangendo, ha supplicato l’aggressore di lasciarla andare e che al posto suo poteva esserci la nonna. Ma il vile aggressore non ha ascoltato le suppliche dell’anziana donna, e l’ha aggredita proprio mentre lei ha opposto resistenza e ha tentato di difendersi.

Gli abitanti dei villaggi locali si sono precipitati sul posto dopo aver sentito le grida della vittima, hanno bloccato l’aggressore e chiamato la polizia, che ha arrestato un uomo di 37 anni identificato come Sonu, un idraulico di Rewla Khanpur, Delhi, come riportato dall’Indian Express.

Ci sono lividi sul viso e su tutto il corpo e mi ha detto che aveva un’emorragia vaginale. Sta soffrendo di un trauma estremo”, ha raccontato Swati Maliwal. 

Leggi anche -> Orrore in India, ancora violenze su minori: bimba di 7 anni rapita, violentata e pugnalata agli occhi

In India è emergenza per i casi di stupro

La signora Maliwal ha aggiunto: “Da una bambina di sei mesi a una donna di 90 anni, nessuno è al sicuro a Delhi”. La polizia indiana ha registrato 33.977 casi di stupro orribili nel 2018, ma la cosa peggiore è che si teme che il numero reale possa essere molto più alto.

Leggi anche -> Stupro di gruppo e omicidio, la Polizia fucila quattro potenziali colpevoli: la condanna della politica

Ma le ragazze, le donne e le bambine, in India, sono sia vittime che colpevoli, convinzione che va a sommarsi ad un altro terribile aspetto della cultura indiana: le vittime non sono libere di denunciare in quanto i parenti impongono loro di non uscire allo scoperto per non macchiare l’onore della famiglia.

Leggi anche -> Ragazzina stuprata da cinque uomini mentre è in ospedale: choc in India

Solo pochi giorni fa abbiamo riportato la notizia di una bimba di 3 anni stuprata ed uccisa, il terzo stupro-omicidio di bimbe innocenti nel giro di soli 20 giorni. A marzo un gruppo di uomini aveva stuprato ed ucciso un’altra bimba di 3 anni, i quali avevano depistato le indagini accusando un’ipotetica setta di magia nera.

Leggi anche -> India, vent’anni al guru religioso accusato di stupro

Leggi anche -> 25enne sopravvive allo stupro, ma prima del processo ai suoi aguzzini viene arsa viva: la giovane non ce l’ha fatta

 

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!