11 settembre, l’ISIS festeggia: “Momento cruciale”. E attacca Al Qaeda: “Hanno tradito”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:47

isis 11 settembre L’ISIS ha celebrato gli attacchi dell’11 settembre alle Torri Gemelle che hanno ucciso 2.977 persone e ne hanno ferite altre 25.000.

Per lo Stato Islamico, la strage delle Twin Towers rappresenta un “momento cruciale” nella storia dell’Islam.

Per la prima volta in assoluto, l’ISIS ha pubblicato una dichiarazione sugli attacchi dell’11 settembre nel suo quotidiano di propaganda Naba, esattamente 19 anni dopo l’orrendo attacco a New York, negli Stati Uniti.

Il gruppo terroristico ha salutato l’omicidio di massa di Al Qaeda come un “momento cruciale” nella storia islamica e ha inoltre precisato di potersi considerare “gli eredi della missione dell’11 settembre”.

L’ISIS attacca Al Qaeda: “Ha tradito la causa jihadista”

L’ISIS ha anche affermato che Al Qaeda è diventata “traditrice della causa jihadista” e ha affermato che l’organizzazione è diventata “miope” nel vedere “gli Stati Uniti come il loro unico nemico”: lo riporta il Daily Star Online.

Il SITE Intelligence Group, che monitora e analizza il gruppo terroristico, ha twittato: “Per la prima volta l’ISIS ha pubblicato una dichiarazione per l’anniversario dell’11 settembre sul suo quotidiano Naba, celebrando la giornata come un momento cruciale nella storia islamica contemporanea, prendendosela anche con Al Qaeda perchè ha insistito nel vedere gli Stati Uniti come il loro unico nemico”.

Ad oggi, l’attentato alle Torri Gemelle è il singolo attacco terroristico con più vittime nella storia dell’umanità.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!