Chiedono a tre ragazzi di indossare la mascherina: aggrediscono titolari del pub e spaccano tutto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:02

feriti padre e figlio titolari di un pubCinque punti di sutura alla testa per il padre, una prognosi di trenta giorni per il figlio. Tutto per aver chiesto a tre ragazzi entrati nel loro locale di indossare la mascherina

Aggrediti semplicemente per aver chiesto alcuni clienti di indossare la mascherina, secondo quanto previsto dalle ordinanze anti-Covid. Lo hanno raccontato in diretta a Pomeriggio 5 i titolari di un pub di Piacenza, che cercando di far rispettare le regole all’interno del loro locale si sono ritrovati con una serie di ferite che richiederanno diversi giorni per guarire completamente. “Mi hanno dato cinque punti di sutura alla testa, mio figlio ha una prognosi di trenta giorni”, hanno raccontato parlando con Barbara D’Urso e aggiungendo di aver subito l’aggressione da tre ragazzi subito dopo aver chiesto loro se potevano mettere la mascherina. “Sono entrati già abbastanza carichi, ci hanno chiesto tre birre e quando abbiamo chiesto loro di indossare la mascherina sono andati in escandescenze”.

Hanno strappato i soldi lanciandoli contro i titolari

Ma non solo: secondo quanto riferito dai gestori i tre avrebbero chiesto indietro i soldi, li avrebbero poi strappati e lanciati contro i titolari della birreria. Il figlio della coppia ha dunque deciso di intervenire chiedendo gentilmente ai tre di uscire dal pub. “Da lì poi – ha spiegato – uno di loro ha iniziato a darmi delle pacche sulla schiena e mi inveiva contro, ho sbattuto la testa e sono svenuto. A quel punto hanno iniziato a spaccare tutto, tavoli e soldi, anche un cliente è rimasto coinvolto nella colluttazione”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!