Coronavirus, l’allarme dell’OMS: “La pandemia non terminerà con il vaccino”

coronavirus vaccino oms Un vaccino non porrà fine alla devastante pandemia di coronavirus.

L’allarme lo lancia direttamente l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) tramite il suo direttore europeo, Hans Kluge.

Per Kluge, al momento non si può essere certi del fatto che un potenziale vaccino possa davvero aiutare tutte le fasce d’età. Il direttore europeo ha poi invitato a non abbassare la guardia in vista di un probabile aumento del tasso di mortalità in ottobre e novembre.

“Ho sempre sentito dire: ‘Il vaccino sarà la fine della pandemia.’ Ovviamente non è così – le parole di Kluge riportate anche dal Daily Star Online – Non sappiamo nemmeno se il vaccino aiuterà tutte le fasce della popolazione. Stiamo ricevendo alcuni segnali in questo momento che accertano l’efficacia per certe fasce ma non assicurano niente per altre”.

“La pandemia finirà quando sapremo convivere con essa”

“La fine della pandemia è il momento in cui noi come comunità impareremo a convivere con essa – ha aggiunto Kluge – Dipende da noi e questo è un messaggio molto positivo”.

Nella giornata di oggi, i 55 Stati membri dell’Europa terranno un incontro online per concordare una strategia quinquennale per il Covid-19, che continua ancora a causare contagi e decessi in ogni angolo del globo.

Ad oggi sono 900.000 le persone decedute a causa del coronavirus, che ha anche inflitto un colpo durissimo all’economia globale, con milioni di posti di lavoro persi.