Depressione post Covid: donna si lancia dal quarto piano e muore

coronavirus stato depressivoLa forte depressione post pandemia da Coronavirus sarebbe all’origine del suicidio di una donna che si è gettata dal quarto piano di un palazzo

Le conseguenze della pandemia di Coronavirus possono interessare non soltanto la salute fisica ma anche quella psicologica e mentale. Proprio come accaduto a Napoli dove una donna si è gettata dal quarto piano di un palazzo, perdendo la vita sul colpo, probabilmente a causa di una forte depressione post Covid. La vittima aveva 60 anni: secondo quanto emerso abitava al secondo piano di una palazzina in via Santa Caterina da Siena, traversa di corso Vittorio Emanuele ma era salita al quarto piano dove prima di lanciarsi avrebbe sistemato a terra borsa e scarpe. Purtroppo i soccorritori non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso della donna, di origine francese. Si è poi scoperto che soffriva di depressione e che era in cura seguendo una specifica terapia psicologica.

La donna era già in cura da tempo, l’epidemia ha peggiorato il suo malessere

I vicini hanno spiegato che il malessere della 60enne era drasticamente peggiorato durante la pandemia di Coronavirus ed il lockdown. Un caso purtroppo non isolato quello del disagio psicologico emerso o aggravatosi dopo l’esplosione dell’epidemia, con diversi episodi di suicidio o tentato suicidio avvenuti proprio a Napoli. Un fenomeno che non è ascrivibile ad una certa fascia di età ma che riguarda dai giovanissimi agli anziani fino a persone che prima della pandemia non avevano mai sofferto di particolari disagi psichici. Isolamento e distanza sociale sommati alle difficoltà economiche rappresentano un pericoloso mix che in alcuni casi ha portato alla decisione di compiere il gesto più estremo.