Matteo Renzi va all’attacco: “Non voglio morire grillino. Ho una causa aperta da un milione con Grillo”

grillo renzi Matteo Renzi bombarda il Movimento 5 Stelle e ricorda di avere una causa aperta con Beppe Grillo. 

Il leader di Italia Viva, intervenuto sia a Rtl che durante il programma Agorà, ha ricordato di aver fatto causa al co-fondatore del M5S e di non avere alcuna intenzione di ritirarla “a differenza di quanto fatto dal Partito Democratico”. Stando a quanto riferito da Renzi, la causa sarebbe di un milione.

Ma non è questo l’unico punto affrontato dall’ex premier, che ne ha anche per il PD, dal quale è fuoriuscito per formare una nuova forza politica.

“Zingaretti sa perfettamente che noi abbiamo fatto un governo per mandare a casa Salvini, ma io non voglio morire grillino, voglio vivere democratico, riformista e liberale”, le parole di Renzi, che ha poi affrontato anche la questione relativa al referendum del 20 e 21 settembre.

“Il referendum? Riduce solo il numero dei parlamentari, è inutile”

Renzi reputa il voto referendario “abbastanza inutile” perchè va soltanto a ridurre il numero dei parlamentari: “Non mi sembra la questione decisiva”, ha detto il senatore di Italia Viva, che è convinto di un “ritorno di moda” della sua proposta di riforma costituzionale, bocciata sonoramente nel 2016.

In ultimo, come riporta anche Dagospia, un ringraziamento all’Europa: “Abbiamo ottenuto la possibilità di spendere 200 miliardi di euro per far fronte alla più grave crisi economica del dopoguerra. Non era scontato”.