Omicidio Vannini: pg chiede di condannare a 14 anni di carcere la famiglia Ciontoli – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:41

Il procuratore generale ha chiesto di condannare a 14 anni di carcere la famiglia Ciontoli per omicidio volontario

Si continua a parlare dell’omicidio Vannini. Vincenzo Saveriano, procuratore generale di Roma, ha chiesto oggi di condannare a 14 anni di carcere tutta la famiglia Ciontoli per omicidio volontario.

Marco Vannini è stato ucciso tra il 17 e il 18 maggio 2015 con un colpo di pistola. Era a casa della fidanzata quando è morto.

Saveriano è convinto che da parte della famiglia Ciontoli ci sia stato “un disegno programmato a cui tutti hanno aderito a costo di fare morire Marco.

Il procuratore generale ha aggiunto: Gli imputati ci hanno riempito di bugie. Hanno mentito in continuazione allo scopo di evitare che il capofamiglia Antonio perdesse il posto di lavoro. Hanno fornito false informazioni ai sanitari scegliendo di rimanere inerti, per oltre una ora, e non attivare alcuna richiesta di soccorso mentre Vannini moriva dissanguato e implorava aiuto”.

Sara Fonte

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!