Coronavirus: Romeo, 10 anni, va a piedi da Palermo a Londra con il suo papà per abbracciare la nonna

I collegamenti aerei causa covid-19 sono stati interrotti ma Romeo, bambino italo inglese di 10 anni, ha deciso di non arrendersi e percorrere 2.800 chilometri a piedi per rivedere la nonna

Sono tempi difficili a causa della pandemia per coloro i quali hanno i loro affetti fuori dalla nazione. C’è chi trova ci rinuncia e chi, come Romeo, trova metodi a dir poco ‘alternativi’. Romeo Cox è un bambino italo inglese di 10 anni. Nato a Londra, Romeo e la sua famiglia si sono trasferiti a Palermo qualche anno fa. I parenti londinesi, però, sono rimasti lì, ed essendo in essere il blocco dei voli aerei per Romeo era impossibile andare a trovare la sua amata nonna.

Un’avventura padre figlio da Palermo alla capitale inglese

 

Il giovane Romeo aveva deciso di trascorrere le vacanze estive nella capitale inglese dalla nonna paterna che, ultimamente, non godeva purtroppo di buona salute. Ma i collegamenti aerei, causa covid-19, sono stati interrotti. Con il papà Philip, di professione documentarista, hanno deciso di vivere una folle avventura: percorrere quasi totalmente a piedi i 2800 chilometri di distanza che distanziano Palermo da Londra. Padre e figlio hanno iniziato la loro avventura il 18 giugno per poi giungere a Londra il 20 settembre, il tutto percorrendo la via Francigena che si snoda tra Italia, Svizzera e Francia. Romeo insieme a papà Philip sono stati accolti a Trafalgar Square da tutti coloro i quali avevano seguito la loro traversata via social.

Finalmente Romeo, dopo aver trascorso l’isolamento preventivo ovviamente, potrà abbracciare la sua amata nonna.