Violenta ragazzine per 30 anni, incarcerato a vita. Alle vittime prometteva di farle diventare famose

anthony lewis stupratore Ha attirato e abusato minorenni per trent’anni.

Anthony Lewis, 58 anni, ha promesso alle vittime che le avrebbe “rese famose” organizzando “talent show”, prima di violentarle e abusarne sessualmente.

Le vittime hanno raccontato come la loro infanzia sia stata rovinata da Lewis, che ha ammesso di aver violentato le ragazzine in cinque diverse contee tra il 1987 e il 2007.

L’indagine è iniziata nel settembre 2017, quando una vittima ha denunciato alla polizia l’abuso subito.

Lewis è stato arrestato, e le successive indagini hanno permesso di scoprire un’attività che andava avanti ormai da tre decenni. I dispositivi del 58enne contenevano immagini indecenti di bambini.

Per lo stupratore è scattato il carcere a vita 

Lewis ha ammesso nove accuse di stupro, 10 aggressioni e una violenza sessuale, tutte commesse ai danni di minorenni, di età compresa tra i quattro e i 17 anni.

Per il 58enne è scattato il carcere a vita. L’uomo dovrà scontare un minimo di 11 anni di galera prima di essere considerato per il rilascio.

Il giudice Andrew Shaw, nel comunicare la sentenza, ha detto che l’imputato si è reso responsabile “della più spaventosa serie di abusi sessuali negli ultimi 20 anni”.

“Non mi fido di nessuno, nemmeno della mia famiglia. Ho avuto incubi per tutto il tempo che posso ricordare”, le parole di una vittima del mostro, riportate dal Mirror.