Lo fanno mentre sono in servizio, li “becca” il GPS. Due poliziotti espulsi dal corpo

polizia sesso orale espulsiUna poliziotta e un ufficiale sposato sono stati sorpresi ad intraprendere un rapporto sessuale in servizio. 

Le riprese del GPS della macchina della polizia hanno colto in flagrante Zoe Phillips, 32 anni, mentre praticava del sesso orale al collega Andrew Perry, 35 anni.

Stando a quanto riportato dal Daily Star Online, la donna ha anche inviato alcuni selfie molto provocanti al collega. I due ufficiali si sono incontrati spesso, talvolta anche nelle rispettive abitazioni, quando avrebbero dovuto essere entrambi in servizio.

A mettere fine agli appuntamenti segreti è stata una soffiata anonima giunta in polizia, che ha deciso di avviare un’indagine. Il monitoraggio della cronologia GPS delle vetture ha permesso di scoprire le avventure erotiche delle donna e del collega.

I “focosi” agenti sono stati entrambi sospesi

Scoperta che ovviamente ha spinto la polizia gallese ad espellere entrambi gli agenti, accusati di cattiva condotta.

Come riferito da un autorevole esponente della polizia locale, Christopher McKay, il comportamento dei due agenti è stato considerato “deplorevole”: le loro azioni hanno “minato la fiducia del pubblico nelle forze di polizia”.

“Tutti i contatti che l’ufficiale aveva con la collega erano durante l’orario di lavoro – ha aggiunto – un comportamento che andava a scapito della polizia gallese e di tutta la popolazione”.