Primi sondaggi SWG post referendum e regionali: FdI guadagna punti a discapito della Lega. Stabili PD e M5S

Arrivano i primi sondaggi post referendum e regionali di SWG, la società di sondaggi di opinione in Italia. Perde punti percentuali la Lega e ne guadagna FdI. Cinque stelle e PD in leggero rialzo

A circa dieci giorni dal referendum e dalle regionali, arrivano i primi sondaggi sulle intenzioni di voto realizzate da SWG per La7.

La Lega perde sempre più preferenze…

A posizionarsi come prima, non per gradimento ma per perdita di punti percentuali è la Lega, che nel corso di queste settimane ha continuato a lasciarsi dietro una scia di sangue per le preferenze perse: se al 31 agosto, infatti, si posizionava prima con un 26,3, il sondaggio di ieri sera la dà a 23,8, con una perdita significativa di -2,5 punti, pur attestandosi comunque come primo partito. Leggera flessione in basso anche per Italia Viva, che passa dal 3,2 al 3% tondo.

… a vantaggio di FdI della Meloni

Se il centro destra da un lato perde con le preferenze del carroccio, ma anche quelle di Forza Italia, che da un 6,3 si sbilancia in negativo con 5,8, a guadagnarne nella coalizione è Fratelli d’Italia, il partito guidato da Giorgia Meloni e che negli ultimi mesi si attesta con un trend positivo, segno che gli elettori stanno iniziando a riporre maggiore fiducia nel suo partito rispetto che al carroccio guidato da Matteo Salvini, che nelle ultime regionali non ha avuto di certo un risultato positivo.

Leggero aumento per PD e 5 Stelle

Si alza leggermente l’asticella delle preferenze per i partiti di governo: PD e M5S, che rispettivamente guadagnano +0,1 e +0,2, si attestano al 20,1% per i democratici e 16% per i pentastellati. Il PD si posiziona come secondo partito in Italia, puntando al raggiungimento del primo posto, attualmente occupato dalla Lega, sicuramente forti degli ultimi risultati elettorali: alla domanda “quale forza politica è la vera vincitrice della recente tornata elettorale”, il 23% degli intervistati ha indicato proprio il Partito Democratico, che è riuscito a tenere salde due ragioni chiave: Toscana e Puglia. Sebbene la maggior parte degli intervistati non abbia indicato nessuno dei partiti che hanno partecipato alla tornata elettorale, sotto il PD si posiziona il partito di Giorgia Meloni, segno che i sondaggi di preferenza mantengono un trend effettivamente coerente.

Leggi anche -> Sondaggi politici, la Lega è sempre il primo partito. PD distante sei punti, Meloni scavalca M5S