Scoperti altri laghi salati sotto la superficie di Marte: potrebbero ospitare la vita

scoperta straordinaria e made in italyDopo quello individuato nel 2018, il Marsis montato sulla sonda Mars Express ha localizzato a 1,5 km di profondità altri tre laghi salati

Scoperta a dir poco incredibile quella effettuata da uno strumento made in Italy sul suolo di Marte. O meglio nel sottosuolo, dove il MARSIS, il Mars Advanced Radar for Subsurface and Ionosphere Sounding, ha individuato un sistema di tre laghi di acqua liquida salata. Già due anni fa una distesa di acqua con caratteristiche analoghe ed estesa su una ventina di km era stata localizzata sotto la calotta polare meridionale del pianeta rosso, ad una profondità di 1,5 chilometri. Lo strumento si trova sulla sonda dell’Esa Mars Express che, inviando una serie di onde radio, indaga il sottosuolo marziano. Alcune infatti tornano indietro mentre altre riescono a penetrare fino a 5 chilometri prima di essere riflesse, disegnando e mappando ciò che è presente sotto la superficie.

Prossimo passo: scoprire la vita su Marte

Elena Pettinelli, geofisica dell’Università Roma Tre che insieme a Sebastian Lauro ha coordinato il team di ricerca, ha dichiarato: “Non solo abbiamo confermato la posizione, l’estensione e l’intensità del riflettore individuato nel nostro studio del 2018 ma abbiamo anche trovato tre nuove aree altamente riflettenti”. Nella fattispecie tre laghi più piccoli che circonderebbero il principale; il prossimo passo sarà capire se queste distese d’acqua sono tra loro interconnesse. Ma certo è una importante conferma della complessità dei ghiacci polari marziani aprendo le porte alla possibilità che questi laghi salati possano sostenere la vita microbica.