Il massacro degli squali bianchi: le orche assassine li uccidono e mangiano il loro cuore

A largo del Sud Africa sono stati trovati diversi cadaveri di squalo bianco. I predatori sono diventati preda delle orche assassine che ne mangiano gli organi.

Alcuni ricercatori scientifici hanno parlato al programma Youtube ‘Shark Talk‘ di una serie di attacchi subiti dagli squali bianchi a largo delle coste del Sud Africa. Trattandosi di un predatore all’apice della catena alimentare, solitamente gli squali non sono soggetti ad attacchi, ma dal 2017 a questa parte, pare che siano stati presi di mira dalle orche assassine che si trovano in quella zona. Questo perché sembra che i grossi mammiferi abbiano sviluppato una predilezione per il fegato dello squalo bianco.

Leggi anche ->Squali bianchi in aumento per via dell’innalzamento delle temperature dell’oceano: effetti collaterali del Global warming

Ultimamente i ricercatori si sono trovati di fronte a due differenti cadaveri di squalo, entrambi portati a riva dalla corrente. Dall’autopsia è emerso che i due predatori avevano un tagli netto all’altezza del torace ed erano privi di fegato, cuore e testicoli. Dalla tipologia di ferite si pensa che gli autori dell’attacco siano proprio delle orche assassine. Queste infatti, sono capaci di causare un tagli netti come quello trovato sui due squali bianchi per nutrirsi dei loro fegati.

Leggi anche ->Orche assassine orchestrano un attacco coordinato alle navi: capitaneria iberica in allarme

Gli squali scompaiono dalla Baia Falsa in Sud Africa

Da quando gli attacchi delle orche sono cominciati il numero di squali presenti nella zona di False Bay si è ridotto fino a scomparire. Gli studiosi non si dicono certi che l’assenza del predatore sia causata dagli attacchi né sanno dire quali possano essere gli effetti dell’assenza dello squalo bianco per l’habitat marino di quella zona. Tuttavia si augurano che grande bianco possa tornare a farsi vedere da quelle parti per ristabilire l’equilibrio nell’ecosistema.

Il funzionario ambientale Marian Nieuwoudt, parlando della scomparsa degli squali ha dichiarato: “Da quello che sappiamo non è mai stata registrata l’assenza di squali bianchi da False Bay prima d’ora. Rimaniamo speranzosi che ritorni e annunceremo il primo avvistamento quando accadrà”.