Banane a rischio nel 2021: potrebbero essere irreperibili. Il motivo è serio

disastro in ecuadorIntere piantagioni di banane potrebbero essere andate distrutte a causa di un’eruzione vulcanica. Si rischia l’irreperibilità del frutto nel 2021

Può sembrare banale ma l’avvertimento lanciato dagli esperti è serio e per certi versi preoccupanti. Nel 2021 infatti si rischia una netta carenza o addirittura una totale assenza di banane sulle nostre tavole ed il motivo è direttamente legato ad un vulcano. Si tratta del Sangay, ubicato in Ecuador e protagonista, lo scorso 20 settembre, di un’imponente eruzione che potrebbe aver danneggiato irreparabilmente la produzione di banane di un territorio considerato in tal senso il più importante al mondo. Basti pensare che l’Ecuador è tra i maggiori esportatori mondiali di banane ma, a seguito dell’eruzione, ben 55mila ettari di piantagioni sono stati gravemente danneggiati nelle province di Los Rios e di Guayas.

Coperti di cenere 55mila ettari di piantagioni

Un disastro provocato in particolare dall’enorme quantità di cenere che è andata a depositarsi su questa enorme area, ricoprendo completamente i bananeti. Lo ha sottolineato il coordinatore del consorzio delle aziende produttrici ed esportatrici di banane: “La caduta della cenere – ha dichiarato Juan José Pons al giornale El Comercio – interrompe il processo di maturazione del banano”. Le stime sono preoccupanti: nell’arco di sei mesi andranno perse almeno 1,5 milioni di casse di banane. E se si considera che la produzione dell’area interessata dalle conseguenze dell’eruzione copre tra il 25 ed il 30% di tutte le esportazioni mondiali e che l’Ecuador è il maggiore fornitore di banane dell’Unione Europea, il danno è davvero enorme e potrebbe tradursi nell’irrperibilità del frutto o nell’aumento dei prezzi di vendita.