La scioccante confessione di Roberto Giacobbo: “Ho rischiato di morire di Covid-19”

il conduttore si confessa a verissimoIl conduttore televisivo ha rivelato a Verissimo di essere finito in terapia intensiva in gravi condizioni a causa del Coronavirus: “Sono arrivato all’ultimo stadio”

“Ho rischiato di morire di Covid-19“. La scioccante rivelazione arriva nientemeno che dal noto conduttore televisivo Roberto Giacobbo che si è confessato a Verissimo, in onda sabato ma della cui intervista sono state rivelate salienti anticipazioni. Giacobbo ha rivelato di essere finito in rianimazione e di aver temuto per la sua vita a causa del repentino peggioramento delle sue condizioni di salute, dopo essere stato contagiato. Al punto da non riuscire nemmeno più a muovere il suo corpo: “Sono stato in rianimazione. Avevo confuso i sintomi e sono arrivato all’ultimo stadio. Ho affidato il mio corpo completamente nelle mani dei medici. Potevo muovere solo gli occhi. Ero a un passo dalla fine”, ha raccontato. Parole sconcertanti quelle del conduttore, che ha spiegato come tutto sia iniziato il 5 marzo e di essere stato contagiato con tutta probabilità in un supermercato.

“Mi hanno tolto tutto, anche la fede nuziale”

“È successo il 5 marzo. Qualcuno mi ha trasmesso il virus, probabilmente mentre ero al supermercato. Purtroppo, una laringite ha falsificato i sintomi. Avevo la febbre alta, non stavo bene. Ho comprato un pulsometro per misurare l’ossigenazione del sangue. Una mattina ho sentito una maggiore difficoltà nel respiro e dopo poche ore l’ossigenazione era crollata. Sono corso in ospedale”. Nel corso dell’intervista Giacobbo ha fornito ulteriori particolari su quanto gli è successo in terapia intensiva: “Mi hanno tolto tutto, anche la fede nuziale. Ho pensato che sarebbe stata l’ultima cosa che avrebbero avuto le mie figlie e mia moglie. Non avrebbero potuto piangere neanche il corpo”. Inoltre ha rivelato di aver contagiato anche la sua famiglia: “Ho attaccato il virus a mia moglie – la più grave anche se non è stata ricoverata – e alle tre mie figlie: la più piccola asintomatica, la seconda con la mancanza di gusto e olfatto, la più grande con febbre alta”. Nel corso dell’intervista a Silvia Toffanin infine ha spiegato come si sente oggi e di essere una persona nuova: “Adesso tutto è più bello, sono felice. Ogni respiro è più bello”.