Chiesa alla Juve, come Baggio e Bernardeschi: la storia dei “tradimenti” sull’asse Firenze – Torino

Chiesa è un giocatore della Juventus. Il matrimonio annunciato alla fine si è fatto con grande dispiacere dei tifosi viola che perdono un altro numero 10.

La storia si ripete per l’ennesima volta: il giocatore più talentuoso della Fiorentina viene acquistato dalla Juventus. Nulla di assolutamente clamoroso ad un primo sguardo, non fosse che tra le due squadre c’è una fortissima rivalità e che il passaggio da una all’altra viene visto dalle tifoserie come una sorta di tradimento. Il calcio è pieno di queste storie, una delle più famose delle quali è stato il trasferimento di Luis Figo dal Barcellona al Real Madrid, ma senza andare lontani qualche anno fa il passaggio di Higuain dal Napoli alla stessa Juventus.

Leggi anche ->Calciomercato Juventus, il corrucciato Federico Chiesa: “Le decisioni sono rimandate”

Come detto, non è la prima volta che il giocatore più rappresentativo della Fiorentina, una volta raggiunta la maturazione, decide di abbandonare Firenze alla volta di Torino. Il caso emblematico fu quello di Roberto Baggio (probabilmente il miglior calciatore della storia recente del calcio italiano), cresciuto ed esploso proprio nella Fiorentina e consacratosi nella Juventus. Qualche anno fa è toccato a Federico Bernardeschi, altro gioiello cresciuto a Firenze, ma in questo caso la parabola torinese è stata meno favorevole rispetto a quella del suo illustre predecessore.

Leggi anche ->Calciomercato, Leo Messi a Goal.com: “Credevo fosse giunta l’ora di partire”. Ma rimane a Barcellona

Chiesa alla Juventus: a Firenze giunge Callejon

Il matrimonio tra la Juventus e Federico Chiesa era maturo già da diverso tempo. L’attaccante della nazionale era promesso sposo dei bianconeri già la scorsa estate e fece di tutto pur di convincere la dirigenza a farlo partire. I piani della Fiorentina erano altri e si incentravano tutti sul suo talento. Dopo uno scontro aperto, Federico rimase a Firenze con la promessa che se non fosse giunta l’Europa sarebbe potuto andare via.

Il campionato della Fiorentina non è stato di certo all’altezza delle aspettative e questa volta la dirigenza non ha potuto fare nulla per trattenerlo. I viola perdono dunque il loro giocatore più forte e lo sostituiscono con l’ex Napoli Callejon, un calciatore dall’indubbio talento ma che arriva a fine carriera e che di certo non ha lo stesso richiamo e le stesse potenzialità di Chiesa.