Mostro di Loch Ness, l’immagine del sonar scatena i fan di Nessie: “Non ho mai visto niente del genere”

nessie loch ness sonar Il mostro di Loch Ness è una leggenda ormai secolare, ma non sono in pochi a credere che “Nessie” esista per davvero.

Addirittura negli ultimi giorni sarebbero emerse nuove prove a sostegno della tesi che nel lago di Loch Ness viva davvero questa strana creatura, che si troverebbe a più di 150 metri sotto la superficie dell’acqua.

L’immagine del sonar è stata catturata dal direttore dell’agenzia di escursioni Cruise Loch Ness, Ronald Mackenzie, che ha detto di sapere di aver scoperto qualcosa di “accattivante”.

“È stata una giornata un pò dura e avevamo solo 12 passeggeri. Eravamo a metà strada da Invermoriston. Là l’acqua è profonda 189 metri – spiega Mackenzie – I passeggeri erano piuttosto eccitati perché avevamo appena avvistato un’aquila di mare, ma poi ho visto sul sonar qualcosa di più accattivante”.

“Non ho mai visto niente del genere qui a Loch Ness”

“Era proprio nel mezzo del lago a circa 170 metri di profondità. Era grande almeno 10 metri. Il contatto è durato in tutto 10 secondi. Vivo sul lago da quando avevo 16 anni e non ho mai visto niente del genere”, le parole di Mackenzie riportate dal Daily Star Online.

“Abbiamo un sonar all’avanguardia sulla nuova barca. Non mente. Cattura ciò che c’è. Credo che ci sia qualcosa nel lago che nessuno sa cosa sia, che si tratti di una grossa anguilla o di uno storione o di un grosso pesce di qualche tipo, o addirittura proprio Nessie”, ha poi aggiunto il direttore dell’agenzia di escursioni.

Il principale esperto di sonar Craig Wallace ha descritto l’immagine come “autentica al 100%”, pur aggiungendo che potrebbe trattarsi di un semplice “storione”.