Picchia sua moglie durante le nozze e la uccide. Aveva già una condanna per omicidio

donna picchiata uccisa Un ricevimento di matrimonio si è concluso in una terribile tragedia.

Stando a quanto riferito dalla polizia, la sposa è stata picchiata a morte dal marito ubriaco.

Stepan Dolgikh, 33 anni, è stato arrestato con l’accusa di aver ucciso sua moglie Oskana Poludentseva, 36 anni, durante una festa nuziale.

Dolgikh aveva già una precedente condanna per omicidio. La 36enne, che lo ha incontrato durante il periodo di detenzione in carcere, era certa di poterlo cambiare: lo riporta il Daily Star Online.

Durante la festa privata della coppia, che si è tenuta a Novosibirsk, in Russia, il 33enne ha accusato la sua sposa di comportarsi “in modo scorretto” con un altro ospite.

Gli altri ospiti “erano troppo spaventati per intervenire”

L’investigatore capo Kirill Petrushin ha detto all’agenzia di stampa NGS che Dolgikh “ha iniziato a prenderla a pugni e a calci”, continuando poi ad aggredirla all’interno della casa.

“L’ha afferrata per i capelli, l’ha picchiata, fino a spingerla in strada, dove ha anche continuato a colpirla sul corpo e sulla testa”, fino a gettarla “in un burrone vicino”.

Secondo quanto riferito, gli altri ospiti erano troppo spaventati per intervenire, ma hanno chiamato le forze dell’ordine. Dolgikh ha confessato l’omicidio. Le indagini hanno poi confermato che l’assassino era geloso di uno degli ospiti.