Marcia della Liberazione a Roma, negazionisti, sovranisti e vip in piazza: ecco chi ci sarà

Il prossimo 10 ottobre si terrà a Roma la “Marcia della liberazione”, una manifestazione contro il governo e contro l’Europa: chi parteciperà?

Sabato 10 ottobre per le strade di Roma ci saranno i manifestanti che aderiscono ai principi della ‘Marcia della Liberazione‘. L’obbiettivo è quello di chiedere la fine del neoliberismo, ma anche quello di chiedere le dimissioni del governo attuale in favore di un nuovo esecutivo che cambi politica economica nazionale ed internazionale. La richiesta principale degli organizzatori è quella di abbandonare l’Europa e dunque di promuovere una politica economica che sia basata sulla forte presenza dello Stato ed una minore libertà d’azione per le imprese private e le banche.

Leggi anche ->L’attore Montesano critica il governo Conte e cita le tesi di Agamben: “Non è la verità, dicono il falso” – VIDEO

Appare insomma che la linea politica di questo movimento per la liberazione sia basato su principi sovranisti e dunque su un Italia che si sleghi dall’Unione Europea per tornare ad essere uno Stato a sé stante. Qualcosa di molto simile a quanto è stato richiesto in piazza quando la Gran Bretagna ha votato per la Brexit, uscendo dal mercato unico europeo. Gli organizzatori infatti spiegano: “l’Italia è posta davanti al bivio: perire o risorgere imboccando la via della libertà e della rinascita. Chiediamo, quindi, una netta inversione di rotta con un nuovo governo che sia capace di portare il Paese non soltanto fuori dalla gabbia di questa Unione Europea che continua a propinare le medesime ricette fallimentari (Mes, Sure, Recovery Fund), ma che ritorni a porre lo Stato, e non i mercati, al centro delle scelte politiche, economiche, sociali e culturali di questo Paese”. Viene proposto inoltre un controllo pubblico delle banche e l’innalzamento degli stipendi minimi ed un assegno da 1000 euro al mese per tutti i disoccupati.

Leggi anche ->Coronavirus, dal 7 ottobre nuovo DPCM. Previsto l’uso della mascherina obbligatoria anche all’aperto

Marcia della Liberazione: ecco chi parteciperà

Tra i sostenitori della marcia troviamo il filosofo e fondatore di Vox Italia, Diego Fusaro, e l’ex parlamentare M5S (ora facente parte del gruppo misto) Sara Cunial, da sempre a favore dell’abolizione delle vaccinazioni obbligatorie. Tra i vip, invece, troviamo Rosita Celentano, la quale a tal proposito ha dichiarato: “È un’opportunità per ascoltare persone davvero competenti e oneste che ci raccontano del Paese e di come possiamo riprendere in mano questa matassa cosi ingarbugliata di questi ultimi decenni”.

Al suo appoggio si aggiunge poi quello di Enrico Montesano. L’attore, con un passato in politica nei partiti di sinistra, ha dichiarato che non parteciperà all’evento, ma che appoggia in pieno i valori e le richieste degli organizzatori. Infine scherzando aggiunge: “Se non riuscissimo a ottenere qualcosa con queste belle manifestazioni vuol dire che pacificamente dovremmo iniziare a fare un po’ di disobbedienza civile, pacifca senza molotov”.