Avvolto in un sacco della spazzatura e gettato nel bidone. La terribile fine di un povero neonato

neonato bidone Il corpo di un neonato è stato trovato avvolto in un sacchetto di plastica, all’interno di un bidone. 

Il macabro ritrovamento è avvenuto a Blackpool, nel Regno Unito. Al momento del ritrovamento il piccino era ancora vivo, dato che gli esami eseguiti sul suo corpicino hanno permesso di scoprire che c’era ossigeno nei polmoni.

Martedì è stata aperta un’inchiesta sulla morte del neonato, alla quale hanno partecipato i nonni del piccolo.

“Il corpo era stato avvolto in un assortimento di vestiti che erano stati inseriti in un sacco della spazzatura e poi collocati in un bidone sul retro della proprietà”, fa sapere il medico legale Andrew Cousins. Il fatto risale all’agosto del 2018, come riportato anche dal Daily Star Online.

Finora nessuna persona accusata della sua morte

Un testimone, che non può essere identificato per motivi legali, ha anche riferito di aver sentito un bambino piangere all’interno dell’abitazione, proprio nel giorno in cui è stato trovato il suo corpicino.

È stato emesso un ordine di anonimato provvisorio che impedisce l’identificazione della madre del bambino, anche se il dottor Cousins ​​sostiene che l’ordine “potrebbe essere revocato in un secondo momento”.

Le prove saranno ascoltate da polizia, esperti medici e testimoni. La polizia del Lancashire ha detto che finora nessuno è stato arrestato o accusato in relazione alla morte del bambino.