Cadetta 13enne si toglie la vita in camera: il toccante tributo della famiglia e dei compagni

La morte improvvisa di Chantelle Jones, ben voluta da tutti, ha devastato la sua comunità scolastica. Nel frattempo si è aperta un’indagine

“Con un enorme e meraviglioso potenziale”: sono queste gli aggettivi attribuiti a Chantelle Jones, la brillante cadetta di 13 anni che si è tolta la vita nella sua camera  da letto. Una morte inspiegabile e prematura, che ha scosso dalle fondamenta tutta la comunità scolastica. 

I fiori fuori dalla scuola di Chantelle dove si è svolto il corteo funebre

Si segue la pista dell’autolesionismo

Chantelle è stata trovata impiccata il 1° ottobre, verso le 18, nella camera da letto della sua casa di Wrexham, nel nord del Galles. Immani gli sforzi per salvarla: sul posto sono immediatamente accorsi i paramedici e un’ambulanza aerea che l’ha trasportata d’urgenza presso il Wrexham Maelor Hospital, dove non c’è stato nulla da fare: l’allieva della Castell Alun High School è stata dichiarata deceduta.

A seguito del decesso e dell’intervento delle forze dell’ordine è stata aperta un’indagine dal Ruthin County Hall. Per accertare nel dettaglio le cause del decesso è stata disposta un’autopsia con annessi esami istologici e tossicologici, attraverso i quali si potranno avere maggiori dettagli sulla morte della giovanissima cadetta.

Attualmente l’unica pista perseguibile dalle autorità è quella dell’autolesionismo: Chantelle, infatti, pare che non abbia mai subito atti di bullismo e non abbia lasciato alcun biglietto prima di togliersi la vita.

Il tributo di amici e famiglia in suo ricordo

La scorsa settimana i genitori di Chantelle hanno comunicato ai suoi amici che potevano farle l’ultimo saluto al corteo funebre che si è tenuto davanti la scuola. In una dichiarazione congiunta, rilasciata dai suoi genitori e da Paul Edwards, capo ad interim della Castell Alun High School, hanno detto: “Chantelle amava la scuola  ed era entusiasta al pensiero di frequentarla tutti i giorni. Avrebbe voluto salutare i suoi tanti amici a Castell Alun, ma è stata crudelmente privata di questa opportunità, e così il suo ultimo viaggio la vedrà entrare nel cortile della scuola, dopodiché verrà applaudita e acclamata dai suoi coetanei”.

“Vola alto Chantelle”

Aveva sia spirito che carattere, e tutti abbiamo riconosciuto il suo meraviglioso potenziale. Nessuna famiglia o comunità dovrebbe mai subire una perdita di questo tipo”. Dai membri della scuola Chantelle è stata descritta come “un’amica premurosa e amorevole che metteva instancabilmente gli altri prima di se stessa”.

Leggi anche -> 14enne vittima di bullismo si impicca a scuola: gli avevano spalmato feci sul cuscino e nelle scarpe