Elezioni presidenziali in Bolivia: trionfa il socialista Luis Arce contro i golpisti militari

Il delfino dell’ex presidente Evo Morales vince le elezioni presidenziali al primo turno attestandosi primo con una preferenza del 52,4% dei voti

Svolta in Bolivia, dove secondo i primi exit pool elettorali il socialista Luis Arce, del partito del Mas, è presidente della Bolivia. Un risultato che ribalta la situazione politica boliviana, attualmente dominata dai golpisti militari e di destra dallo scorso novembre 2019.

La rivendicazione socialista dopo il golpe contro Morales

I risultati arrivano dopo un’imbarazzante ritardo del Tribunale Supremo Elettorale, che aveva messo in pausa i conteggi. Secondo le stime di Unitel-Ciesmori, Luis Arce ha ottenuto il 52,4% dei voti, seguito dal rivale Carlos Mesa, che ha ottenuto il 31,5% dei voti e il leader della destra golpista, Fernando Camacho, che si posiziona alla fine con il 14,5%.

Un risultato figlio di quanto accaduto lo scorso novembre 2019, quando un colpo di stato rovesciò l’allora presidente Evo Morales, socialista anche lui. Il presidente del Venezuela Nicolás Maduro ha espresso su Twitter la sua gioia per il popolo boliviano, che ha sconfitto con il voto il golpe che rovesciò Morales quasi un anno fa come adesso. Una gioia, ovviamente, condivisa da Morales, che su Twitter ha scritto che è la volontà del popolo ad aver vinto e che ora “restituiremo dignità e libertà al popolo”.

Anche l’autoproclamata Presidentessa Jeanine Añez, figlia politica del golpe, ha dovuto ammettere sul social la vittoria schiacciante del MAS. L’attenzione, ora, è particolarmente alta, dato che i golpisti militari e gli estremisti dell’esercito mal digeriranno una vittoria di questo tipo già al primo turno.

Leggi anche -> Golpe in Bolivia, la presidente autoproclamata accusata per un video hard

Leggi anche -> Colpo di stato in Bolivia: come Camacho ed il gruppo paramilitare hanno destabilizzato il Paese

Leggi anche -> Colpo di stato in Bolivia, Morales si dimette e la sua casa viene vandalizzata – VIDEO

Leggi anche -> In Bolivia poliziotti ammutinati contro Morales: il rieletto presidente grida al golpe

Leggi anche -> Sindaca boliviana aggredita dai contestatori e costretta a firmare le dimissioni