L’asteroide 2018VP1 punta dritto verso la Terra. Potrebbe arrivare subito prima delle elezioni USA

asteroide terra Le elezioni statunitensi potrebbero essere letteralmente “scosse” da un asteroide che si sta dirigendo verso la Terra a 25.000 miglia all’ora.

L’avvertimento è stato lanciato dal famoso astrofisico Neil deGrasse Tyson. Lo scienziato ha riferito che la roccia spaziale potrebbe entrare nell’atmosfera il giorno prima delle elezioni presidenziali di novembre, in cui si sfideranno il presidente uscente Donald Trump e il candidato dei Democratici, John Biden.

L’asteroide, che viaggia ad una velocità davvero molto elevata, avrebbe all’incirca le dimensioni di un frigorifero. Conosciuto come 2018VP1, potrebbe entrare nell’atmosfera terrestre il 2 novembre, come riferito dall’astrofisico.

“Asteroid 2018VP1, una roccia spaziale delle dimensioni di un frigorifero, sta correndo a più di 25.000 miglia all’ora. Potrebbe sconvolgere la Terra il 2 novembre, il giorno prima delle elezioni presidenziali”, la didascalia pubblicata su Instagram da Neil deGrasse Tyson.

La possibilità di un impatto con la Terra è inferiore all’1%

Tuttavia, come riportato dallo stesso scienziato, la roccia spaziale “non è abbastanza grande da causare danni”.

Come ricorda il Daily Star Online, anche la NASA aveva precedentemente identificato l’asteroide, confermando che si stava dirigendo verso la terra. Le possibilità che si schianti sul nostro pianeta sono inferiori all’1%.

“Attualmente ha una probabilità dello 0,41% di entrare nell’atmosfera del nostro pianeta – fa sapere la NASA – E anche se lo facesse, si disintegrerebbe a causa delle sue dimensioni estremamente ridotte”.