Myss Keta sbarca sul New York Times: “Lei sapeva tutto”

(Getty Images)

L’artista italiana Myss Keta è finita sul New York Times ed ora in Italia commentano tutti la scelta di indossare la mascherina anzitempo.

Tempo addietro vi abbiamo parlato del fenomeno Myss Keta, artista milanese che aveva catturato l’attenzione degli appassionati di musica per il suo look inusuale e la scelta di non mostrare il suo viso. Sin dagli esordi, infatti, la cantante aveva deciso di mascherare il suo viso per non svelare la sua identità ai media e agli ascoltatori. Il mistero, unito a testi maturi ed una sonorità inconsueta per il nostro Paese, gli hanno permesso di occupare un posto stabile tra gli artisti emergenti.

Leggi anche ->Chi è Myss Keta, coconduttrice dell’Altrofestival e protagonista del duetto con Elettra Lamborghi a Sanremo 2020?

Da qualche tempo a questa parte la giovane milanese è scomparsa dai radar. La situazione d’altronde ha imposto uno stop più o meno prolungato a tutti gli artisti ed anche le notizie riguardanti la musica sono state occultate da altro. In queste ore, però, Myss Keta è tornata a far parlare di sé, sbarcando addirittura oltreoceano in un pezzo pubblicato dal famoso quotidiano statunitense ‘New York Times‘.

Leggi anche ->Fuori il video di ‘Pazzeska’: M¥SS KETA con Guè Pequeno è pazzesca davvero

Myss Keta sul NYT, in Italia molti non ci credono: “Lei sapeva tutto”

Il quotidiano parla del personaggio Myss Keta in correlazione con il Coronavirus. L’artista infatti ha da sempre indossato la mascherina e nel periodo del primo lockdown, quando i dispositivi di protezione personale mancavano, si è prodigata con amici e conoscenti a cederne qualcuna delle sue. Al quotidiano ha spiegato: “Ne ho così tante… Chirurgiche, tessuto, vinile, seta, di qualsiasi materiale”.

Continuando a parlare del fatto che il Covid-19 le abbia fatto perdere l’unicità rappresentata dall’indossare una maschera in pubblico, Myss Keta ammette: “Prima era una caratteristica che mi distingueva. Adesso è una cosa che tutti abbiamo in comune”. Quindi ironizza sul fatto che ai suoi concerti le fan hanno sempre indossato una maschera e dice: “E’ come se fossero tutti Myss Fan”.

L’articolo del New York Times ha incuriosito gli italiani, i quali si sono divisi su chi quotava l’unicità e la grandezza dell’artista e chi invece ironizzava sull’argomento mascherina, come un utente che ha scritto: “Lei sapeva tutto”.