Materiale porno e immagini per istigare al suicidio in una chat di minorenni su WhatsApp: cinque denunciati

Cellulare immagini sexy

Materiale pornografico, immagini gore e immagini che istigavano al suicido.

E’ stato trovato un po’ di tutto su un gruppo Whatsapp sgominato dalle forze dell’ordine.

Nel gruppo Whatsapp in questione, in cui erano iscritti svariati bambini, con la scusa di condividere notizie legati a giochi per la Playstation, veniva condiviso materiale assolutamente poco adatto a minorenni.

Minorenni, a lor volta, le quattro persone (cui si aggiunge un maggiorenne) denunciate alla Procura di Lecce con le accuse, a vario titolo, di pornografia minorile, detenzione di materiale pornografico e minacce.

Ad aggravare la loro posizione, il fatto di aver commesso i reati nei confronti di minori di 14 anni.

I cinque denunciati sono un 15enne e un 14enne (entrambi di Bologna), un 15enne di Andria (BAT), un 15enne di Melfi (Potenza) e un 20enne di Barletta.

A far scattare le indagini, lo scorso giugno, i genitori di un bambino di dieci anni che hanno scoperto le scabrose immagini su cellulare del figlio