Scoppia in lacrime durante il processo: molestatore seriale denuncia di essere stato picchiato in carcere

Pervertito australiano

Da esibizionista a molestatore, arrivando così alla galera – dove è preso di mira dagli altri detenuti.

E’ la parabola di un uomo di Adelaide, in Australia, accusato di essersi masturbato davanti a tre studentesse e ad una donna: arrestato, è stato trasportato in prigione – dove non ha incontrato la benevolenza degli altri compagni di carcere, che lo hanno picchiato a più battute.

Le molestie sono avvenute tra luglio e agosto 2020 e l’avvocato difensore dell’uomo ha raccontato come il suo assistito stia passando un “periodo difficile” in prigione, picchiato da altri detenuti.

In collegamento video durante l’udienza, il molestatore è scoppiato in lacrime più volte – con l’avvocato che sottolineava come l’uomo abbia già trascorso “un lungo periodo di detenzione”.

Queste le parole dell’avvocato: “Si trova a Mount Gambier, che è una prigione di protezione (quel tipo di carcere dove i detenuti vengono tenuti d’occhio affinché non possano farsi del male, ndr) ma non c’è protezione all’interno della prigione di protezione e il mio assistito è ansioso di concludere la questione il prima possibile”.

La sentenza pare sia destinata a giungere per dicembre: la corte sta attendendo di stabilire se registrare l’uomo come “sex offender” – fino ad allora l’uomo dovrà rimanere in carcere.

L’uomo è accusato di aver chiesto a una donna indicazioni dalla sua auto alle 8.20 del mattino del 31 luglio, con il pene fuori dai pantaloncini.

Quaranta minuti dopo, la seconda molestia: l’uomo si sarebbe fermato per chiedere indicazioni a due ragazze adolescenti, con una delle ragazze che lo avrebbe visto masturbarsi dentro l’abitacolo.

In un’altra occasione l’uomo sarebbe sceso dalla macchina per chiedere indicazioni a un’altra studentessa: l’uomo sarebbe stato con i pantaloni slacciati e il pene di fuori.

A corredo di queste molestie, l’uomo è accusato di essere uscito da una stazione di servizio senza pagare il carburante.