Covid, Ilaria Capua: “Anche le persone che prendono il virus in forma lieve possono avere conseguenze a lungo termine”

Ospite della trasmissione ‘Di Martedì’, la virologa Ilaria Capua si è espressa in termini non troppo confortanti sulle conseguenze a lungo termine del virus.

Nel corso della trasmissione televisiva ‘Di Martedì’, in onda su La7, la virologa Ilaria Capua ha parlato di possibili conseguenze a lungo termine su chi contrae il virus che sta sconvolgendo il mondo.

Queste le parole della virologa Ilaria Capua durante la trasmissione: “Anche le persone che prendono il virus in forma lieve possono avere delle conseguenze a lungo termine. Il Covid lascia delle cicatrici sul cuore o sui muscoli. È arrivato il temporale come nel resto d’Europa. E’ come se fossimo sotto un attacco di vespe, nel senso che la pandemia è come uno sciame che porta malattia. Queste vespe possono essere molto pericolose per alcune persone e sono tali anche per coloro che magari non lo sanno, perché una vespa ti può anche pungere in un occhio”.

Le parole della virologa Ilaria Capua a ‘Di Martedì’: “Anche persone che hanno la forma lieve o che non sviluppano la forma clinica possono avere degli strascichi”

Ilaria Capua ha proseguito: “Tutto dipende da noi. Ognuno di noi deve fare tutto il possibile per tenersi al riparo da questo sciame di vespe”.

Infine, la direttrice dell’One Health Center of Excellence dell’università della Florida ha ribadito il concetto sulle possibili conseguenze a lungo termine: “Proprio qualche giorno fa è uscito un report dell’Oms, secondo cui nella maggioranza dei casi il Covid non provoca sintomi. Nel 10-15% dei casi provoca sintomi che possono diventare gravi. Nel 5% dei casi la situazione può diventare molto grave, portando anche alla morte. Ma c’è un’altra cosa che è venuta fuori da questo report, ovvero la famosa vespa nell’occhio: anche persone che hanno la forma lieve o che non sviluppano la forma clinica possono avere degli strascichi e delle conseguenze a lungo termine al cuore o nei muscoli”.