Coronavirus, la perentoria richiesta dell’Ordine dei medici: “Lockdown totale”

Altro che zona rossa e zona arancione.

Per l’Ordine dei medici le misure adottate con l’ultimo Dpcm non bastano.

E attraverso il presidente Filippo Anelli è arrivata l’esplicita richiesta: lockdown totale in tutto il paese.

Per Anelli, quindi, è necessario – oltre al lockdown – anche l’immediata specializzazione dei 23000 medici laureati che sono di fatto in attesa che la situazione si sblocchi in seguito ai tanti ricorsi presentati.

Sarebbe questa la migliore soluzione, piuttosto che spostare medici specializzati in altre branche verso la cura dal covid.

Coronavirus, i dati dell’ultimo bollettino

I dati diffusi dal ministero della Salute mostrano una sostanzialmente costante crescita di casi di coronavirus in terra tricolore.

Se i numeri in termini assoluti sono minori (32.616 i nuovi casi di positività al coronavirus nelle ultime 24 ore, 7.195 in meno rispetto a ieri, e 331 vittime, 94 in meno rispetto a ieri) rimane costante il rapporto tamponi/positivi, che resta a quota 17% circa.

E’ infatti diminuito anche il numero di tamponi effettuati: 191.144, circa 40mila in meno.